Neve, Fantozzi-Veneri (FdI): “La Regione stanzi risorse per sostenere i comuni montani nella gestione del piano neve”

Mozione di Fratelli d’Italia. “Abbiamo chiesto di sostenere i costi di comuni montani, quali quelli di Garfagnana e Mediavalle ad esempio, per il personale, l’acquisto di sale, la manutenzione e lo sgombero delle strade dalla neve”.

“La Regione stanzi risorse per sostenere i comuni montani nella gestione del piano neve, ed in particolare per un’adeguata manutenzione della viabilità”. Lo chiedono i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Gabriele Veneri e Vittorio Fantozzi che, insieme ai colleghi del gruppo in Consiglio regionale, hanno presentato una mozione.

“Abbiamo chiesto alla Regione di sostenere i costi per il personale, l’acquisto di sale, la manutenzione e lo sgombero delle strade dalla neve, le spese di pulizia, l’acquisto di beni e servizi come carburante e cartellonistica -sottolineano Veneri e Fantozzi- Durante la stagione invernale i territori montani, quali Garfagnana e Mediavalle ad esempio, devono attrezzarsi e gestire quotidianamente eventi climatici, legati in particolare alla neve, per garantire la sicurezza dei cittadini, la pulizia e manutenzione delle strade, i servizi essenziali, la cura del patrimonio arboreo. La pulizia delle strade, per salvaguardare la viabilità, richiede l’uso di numerosi mezzi e risorse umane. Basta ricordare le difficoltà registratesi nel 2021 quando importanti nevicate crearono prolungate interruzioni della viabilità, con frane e alberi caduti sulla strada del Brennero e sulle varie strade comunali, e fecero crollare decine di alberi che travolsero i tralicci dell’energia elettrica con black-out per centinaia di famiglie e imprese. La manutenzione dei territori quali Garfagnana e Mediavalle è essenziale per far fronte a fenomeni atmosferici sempre più intensi. Ma nell’ultimo anno, l’aumento dei costi energetici e dei carburanti ha pesantemente messo in difficoltà molti comuni montani toscani nella gestione quotidiana dei fenomeni metereologici invernali, tanto che alcuni di essi non sono più in grado di sostenere le spese di ordinaria gestione operativa legati a pioggia, neve e grandine”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,172FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati