Offese e minacce all’Assessore Donazzan: “i benpensanti della sinistra mi vogliono ‘appesa’. In Italia il politicamente corretto viaggia in un’unica direzione”

L’Assessore Regionale del Veneto Elena Donazzan è bersaglio nelle ultime ore di offese e minacce via social, dopo la polemica alimentata da alcuni Consiglieri regionali d’opposizione in seguito ad una sua recente intervista radiofonica.

“‘Qualcuno abbiamo dimenticato di appenderlo’, ‘ma così sei troppo democratico’…” inizia così il post Facebook dell’Assessore Donazzan, che ha pubblicato alcune delle minacce a lei indirizzate sui social, “eccoli i benpensanti della sinistra italiana: ora mi vogliono ‘appesa’, anzi peggio. Da un profilo falso, ovviamente: mica hanno il coraggio di farlo con il loro, col rischio di dover rispondere delle loro azioni”.

“Ed ora? Qualcuno – magari qualche Consigliere regionale d’opposizione che in queste ore sta chiedendo le mie dimissioni – solidarizzerà per quanto accaduto o diranno solamente che me la sono cercata?” si interroga l’Assessore regionale.

“Siamo alle solite: in Italia il politicamente corretto, l’accettabile, viaggia in un’unica direzione…” conclude Donazzan.

Il post Facebook in questione:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,369FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati