Omicron, crollano i ricoveri ospedalieri e le morti in eccesso in Sud Africa.

Venerdì il Sudafrica ha fornito alcune notizie positive sulla variante del coronavirus omicron , riportando un tasso molto più basso di ricoveri ospedalieri e segnali che l'ondata di infezioni potrebbe raggiungere il picco. Il numero di ricoveri Covid-19 in questa ondata viene gonfiato anche dal fatto che i pazienti più miti vengono ricoverati perché c'è spazio per accoglierli. Molti sono lì per altri problemi ma vengono regolarmente testati, secondo i funzionari sanitari.

I ricoveri ospedalieri sono crollati in Sudafrica perché le prove continuano a suggerire che Omicron causa malattie meno gravi rispetto alle varianti precedenti.

In tutti i gruppi di età, solo l’1,7% dei casi di Covid-19 identificati sono stati ricoverati in ospedale nella seconda settimana di infezioni durante l’attuale quarta ondata.

Questo si confronta con il 19 per cento nella stessa settimana della terza ondata Delta, ha detto il ministro della salute sudafricano Joe Phaahla in una conferenza stampa.

Si ritiene che più del 70 per cento dei cittadini abbia avuto il Covid-19, dando loro un certo livello di protezione anticorpale.

Tuttavia, i nuovi casi nella seconda settimana dell’attuale ondata – guidata da Omicron – erano a 20.000 al giorno, rispetto ai 4.400 nella stessa settimana della terza ondata, i dati mostrano.

Cinque chef condividono le storie e le ricette dietro i loro piatti d’autore
La notizia arriva mentre i casi di coronavirus nella provincia di Gauteng del paese, che comprende le città di Johannesburg e Pretoria, sono scesi la scorsa settimana per la prima volta da quando è stato lanciato l’allarme su Omicron a novembre.

Il Sudafrica, il paese più colpito dalla pandemia nel continente africano in termini di infezioni confermate e morti, ha allertato il mondo su Omicron.

Da allora la variante è stata rilevata in più di 70 paesi in tutto il mondo.

Gli scienziati sospettano che Omicron sia più trasmissibile data la sua rapida diffusione. Tuttavia, avvertono che è troppo presto per trarre conclusioni definitive sulla gravità della malattia che causa.

I dati rilasciati dall’Istituto nazionale per le malattie trasmissibili (NICD) del paese rivelano che ci sono circa 7.600 persone con Covid-19 negli ospedali sudafricani, che è circa il 40% del picco nella seconda o terza ondata.

I decessi in eccesso sono poco meno di 2.000 a settimana, un ottavo del picco precedente.

Michelle Groome, capo della sorveglianza sanitaria per il NICD, ha detto: “Stiamo davvero vedendo aumenti molto piccoli nel numero di morti”.Più del 90 per cento dei decessi ospedalieri erano tra i non vaccinati o parzialmente vaccinati, ha riferito News24.

Il NICD ha riportato 26.976 nuovi casi giovedì, superando un picco di 26.485 all’inizio di luglio durante una terza ondata guidata dal ceppo Delta allora dominante.Il NICD ha anche riportato altri 54 decessi legati al Covid-19 e altri 620 ricoveri in ospedale.

Alcuni resoconti aneddotici di medici e ricercatori in Sudafrica suggeriscono che Omicron stia causando principalmente infezioni lievi a livello locale, ma ciò potrebbe anche essere spiegato dagli alti livelli di infezione precedente da COVID-19 e dal fatto che circa il 38% della popolazione adulta del paese è ora completamente vaccinata.

Un importante studio sul mondo reale pubblicato martedì ha scoperto che il vaccino Covid-19 di Pfizer-BioNTech è stato meno efficace nel combattere l’ospedalizzazione da quando Omicron è emerso.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,665FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati