Osnato (FdI): insulti a Ramelli sono ennesima ferita a Milano

"Profeti della sinistra si facciano delle domande"

L’altra notte le mani di alcuni deficienti hanno vergato con uno spray rosso numerosi e irripetibili insulti verso Sergio Ramelli, vittima innocente di Autonomia Operaia negli anni ‘70, dimostrando ancora una volta come sia difficile a Milano trovare una memoria condivisa sugli anni di piombo, anni che una sinistra nostalgica fatica a giudicare con onestà e distacco, forse perché gli epigoni di quella sinistra sarebbe costretti a giudicare loro stessi! Aprile e maggio, a Milano e in Italia, sono mesi in cui si rincorrono anniversari di alcuni dei peggiori omicidi politici della nostra travagliata storia: Ramelli, Pedenovi, Calabresi, Moro con la sua scorta: tutte tragedie sulle quali non tutti hanno fatto completamente i conti. Spero che il Sindaco Sala in primis, ma anche le autorità scolastiche del Liceo Ettore Conti prendano nettamente le distanze da quegli insulti e provvedano repentinamente a cancellarli, ma soprattutto spero che le “vestali” dell’ortodossia militante della sinistra milanese smettano di strumentalizzare l’anniversario della morte di Sergio Ramelli per meschini interessi di piccola bottega e comincino a considerare, come è giusto, Ramelli una vittima innocente martire di questa città”.
Lo dichiara Marco Osnato, deputato milanese di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,499FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati