Ospedale dell’Angelo, Cardiologia eccellenza europea. Speranzon (): “Risultato che premia la veneta. Ora avanti con la realizzazione dell’Angelino”

Cardiologia e Cardiochirurgia dell’ospedale dell’Angelo di Mestre certificati dal Ministero della Salute e Agenas tra i migliori reparti a livello italiano ed europeo; un risultato accolto con soddisfazione dal capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio regionale, Raffaele Speranzon, che gioisce e rilancia: “I dati analizzati in questa ricerca confermano i livelli di eccellenza della veneta e ribadiscono ancora una volta come l’ospedale di Mestre sia un vero e proprio gioiello per alcune patologie e specializzazioni. Tutti i miei ringraziamenti e complimenti quindi alle direzioni e ai responsabili dei reparti dal primario di Cardiochirurgia Domenico Mangino a quello di Cardiologia Sakis Themistoclakis, fino ai professori Eligio Piccolo e Antonio Raviele che tanto hanno fatto per la nascita, la crescita e la storia di questi reparti, senza dimenticare l’indispensabile apporto di tutto il personale medico, infermieristico e paramedico; per fare un ulteriore salto di qualità è ora di rendere realtà la realizzazione dell’Angelino”.
L’edificazione dell’Angelino, progetto di cui si parla da qualche tempo, consentirebbe di spostare in un’area edificata ex novo il servizio di pronto soccorso e di avere nuovi posti letto: “Visti i servizi di eccellenza erogati dall’ospedale dell’Angelo, diventa fondamentale avere un pronto soccorso ancora più moderno e in grado di rispondere a tutte le esigenze e al numero crescente di cittadini che vi accedono. – sottolinea Speranzon – Inoltre, si potrebbero garantire circa 300 posti letto in più per permettere di efficentare al massimo l’attività di una struttura già all’avanguardia e che, nel suo ruolo di hub provinciale, necessita di possibilità di accoglienza e di servizio sempre maggiori”.
Secondo i dati 2019 dell’Ulss 3 Serenissima, il pronto soccorso di Mestre accoglie ogni anno poco meno di 95mila pazienti, contro gli 80mila di una decina di anni fa; oltre un terzo degli accessi ai sei pronto soccorso presenti nel territorio dell’Ulss 3 si registra all’Ospedale dell’Angelo.
“Come gruppo consiliare, – conclude Speranzon – Fratelli d’Italia si farà portavoce presso la giunta regionale della necessità di progettare al meglio la nuova struttura e trovare le risorse necessarie per dare una risposta al sempre crescente bisogno di assistenza sanitaria di eccellenza dei nostri concittadini”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,571FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x