Ospedale Volterra, Petrucci (FdI): “La cardiologia non verrà ripristinata. Tagli anche ad oncologia”

“In caso di emergenze/urgenze cardiologiche i pazienti verranno trasferiti a Pontedera. Diminuite, inoltre, le sedute di chemioterapia”

“La risposta da parte dell’Asl alla nostra interrogazione certifica che all’ospedale di Volterra non verrà ripristinata la terapia sub intensiva cardiologica così come non verrà reintegrata la presenza del medico cardiologo. I pazienti con patologie cardiologiche, ricoverati a Volterra, verranno sorvegliati durante la notte e nei festivi da specialisti di medicina interna. I pazienti con sospetto infarto verranno soccorsi dal 118 e trasferiti a Pontedera o Cecina che hanno cardiologie dotate di emodinamica. Quindi, niente più servizio di cardiologia all’ospedale di Volterra” annuncia il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità.

“Il presidio rimane depotenziato anche della pediatria nelle ore notturne e nei giorni festivi, e del reparto di terapia intensiva. Così come non esistono le figure dello psicologo e del nutrizionista. Sono state, inoltre, diminuite, le sedute di chemioterapia, da quattro giorni di sedute settimanali si è passati a due. Parlano di razionalizzazione e rimodulazione dei servizi, ma si tratta soltanto di politiche regionali miopi che non tengono conto della realtà del paziente oncologico che, quotidianamente, lotta per la vita. E meno male che la Regione aveva annunciato, lo scorso gennaio, l’investimento di 6 milioni di euro per l’ospedale di Santa Maria Maddalena. Giani riferisca in aula e spieghi come sono stati impiegati quei soldi”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,912FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x