Ostia, droni per dare la caccia ai bagnanti

La ASL Roma 3 aveva pensato a dei droni per controllare il litorale di Ostia e i bagnanti, voleva controllare la temperatura corporea della gente. Chiunque fosse stato trovato con temperatura non idonea sarebbe stato prontamente raggiunto da personale medico ed allontanato. Un’efficienza incredibile, tecnologie all’ultimo grido messe in atto prima per la caccia al runner, poi per quella al bagnante, precisi come orologi svizzeri, non meno di 25 metri di altezza e non meno di 30metri dal target, sia mai che possiate pensare malignamente ad una violazione della vostra privacy, tutto a nome della Regione Lazio, quelli che si prendono i malware sul sito e mandano in crush il sistema, volevano fare i droni loro… per quei pericolosissimi criminali con 36,8… la stessa nazione che ci mette la media di 30 anni per trovare latitanti che stanno a casa loro, praticamente…loro fanno i droni. Per fortuna l’iniziativa è sfumata perché hanno paura del maltempo dicono loro, hanno rimosso i post e cancellato tutto, ma internet non perdona e non solo ci restituisce la follia di aver anche solo pensato ad una cosa del genere, ma per di più ci mostra come vorrebbero essere intransigenti con i cittadini, con modalità alla Corea del Nord, impegnati a dare la caccia alla gente comune, quando con i criminali veri bhè, ai droni non ci pensano proprio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,516FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati