Padova – Il senatore Ignazio La Russa, è intervenuto oggi in una Conferenza Stampa al Caffè Pedrocchi per sostenere l’On Remo Sernagiotto, candidato alle Europee alla presenza del Sen.Adolfo Urso e Raffaele Zanon.

Il Senatore Ignazio La Russa, parlando di difesa e immigrazione, ha detto che Fratelli d’italia vuole affermare un principio chiaro: in Europa non si entra illegalmente. Le frontiere esterne europee sono uniche e le regole devono essere comuni, per questo vogliamo tutta l’Unione Europea fuori dal ONU che vuole favorire una senza limiti. Controllo militare delle frontiere esterne e missione europea per un blocco navale così da impedire ai barconi di partire dal nord Africa e fermare così le morti in mare. Chi entra illegalmente in Europa va trattenuto in centri sorvegliati e rimpatriato grazie ad accordi tra UE e Stati terzi.

L’onorevole Remo Sernagiotto ha aggiunto il No della destra allo “ius soli” in Europa. Quote di regolare solo per nazionalità che hanno dimostrato di integrarsi e che non creano problemi di sicurezza e terrorismo. Contrasto a ogni forma di neocolonialismo in Africa, causa di povertà e emigrazione; fine del sistema del Franco africano CFA con il quale la Francia sfrutta le sue ex colonie e sostituzione di questo con l’euro CFA per avviare un piano europeo d’investimenti e sviluppo in Africa.

I portavoce Gabriele Zanon e Silvia Carpanese si sono soffermati sui problemi della sicurezza chiedendo anche per Padova il ripristino del pattugliamento nelle strade, anche con i soldati, come prevede il programma “Strade Sicure” ideato proprio da La Russa quando era Ministro della Difesa.I due esponenti di  hanno manifestato sostegno alle forze dell’ordine e alle forze armate per adeguarle agli standard europei: stipendi e straordinari dignitosi, dotazioni adeguate di personale, mezzi e tecnologie utili al contrasto del crimine e del terrorismo.

Anche Filippo Ascierto e Tommaso Tommasi hanno reclamato anche per Padova guerra senza quartiere alla droga e agli spacciatori; contrasto alle bande criminali dei furti e delle rapine in abitazione; repressione di ogni mafia, compresa l’emergente colpevolmente sottovalutata finora. Certezza della pena: stop agli sconti automatici di pena e costruzione di nuove carceri. Espulsione immediata per gli stranieri che delinquono ed esecuzione della pena nello Stato di provenienza. Espulsione di stranieri e cittadini europei che non dimostrano di avere i mezzi necessari di sussistenza in Italia: non possiamo diventare la baraccopoli d’Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,735FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati