Partite Iva. Ricchiuti (FdI): continua la loro mortificazione ad ogni provvedimento

“Inutile negarlo, in momenti difficili come questo e con i prezzi alle stelle ogni euro in più nel portafoglio fa comodo a tutti. Ma anche da questa misura che sembra un contentino si continua a discriminare i lavoratori indipendenti. L’indennità una tantum da 200 euro arriverà direttamente nelle buste paga di luglio di lavoratori dipendenti e pensionati. Gli altri dovranno fare domanda all’Inps: lavoratori domestici, disoccupati, co.co.co, lavoratori stagionali, dello spettacolo o intermittenti e per ultimo inseriti anche i percettori del reddito di cittadinanza. La copertura del bonus si avrà con la tassa sugli extraprofitti delle aziende energetiche, che sale dal 10% al 25%, e che darà un gettito da 6,5 miliardi di euro. Per i lavoratori autonomi viene invece istituito un fondo ad hoc da 500 milioni per finanziare l’indennità una tantum che diviso 5 milioni fa circa 100 euro a testa. Quale sia il motivo per cui si continua a mortificare ad ogni provvedimento le partite resta un mistero. O forse no!”.

Lo dichiara Lino Ricchiuti, viceresponsabile del Dipartimento Imprese e Mondi produttivi di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati