Patto stabilità, Foti (FdI): no posizioni preconcette su Pnrr, ma rientrare da debito pubblico

“Dobbiamo tenere presente che il patto di stabilità e di crescita determinerà il futuro dell'Europa dei prossimi anni nei quali l'Italia non si potrà permettere di fare una recessiva. Il governo con questa legge di bilancio ha dimostrato all'Europa di voler tenere fermi alcuni saldi di finanza pubblica e di tenere sotto controllo il debito pubblico. Però dobbiamo anche dire molto onestamente che ogni nazione cerca di fare i propri interessi: non vediamo perché L'Italia non deve cercare di fare i suoi. Molti dei finanziamenti del PNRR sono a debito e se questi finanziamenti – che sono oltre 130 miliardi di euro – nei prossimi anni andranno ad aumentare il debito pubblico italiano, si sviluppa dall'altra parte una richiesta di rientro dal debito stesso. L'Italia è una delle Nazioni che ha il maggior stock di miliardi del PNRR però proprio per questo dobbiamo necessariamente chiarire una posizione che non è preconcetta sotto il profilo ideologico: in questo momento l'interesse dell'Italia è che porti avanti un patto di stabilità, ma che abbia all'interno una sua flessibilità per il rientro dal debito pubblico considerando che il debito pubblico italiano è uno dei più alti a livello europeo”.

Lo ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d'Italia a Porta a Porta.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x