Pera parla a Libero: Meloni coraggiosa nel fare partito conservatore.

L'ex presidente del Senato intervistato da Fausto Carioti su Libero: «Ci sono leader europei che vorrebbero sostituire gli Usa come Paese guida. La destra e i cristiani non pensino che Putin difenda i loro valori»

«Vedo un ricatto di cui tanti credenti cristiani non sanno liberarsi», spiega Pera a Libero. «Il loro sillogismo funziona così: Putin, Kirill e Dugin sostengono che l’Europa è ormai terra sconsacrata in cui si diffondono la secolarizzazione, la perdita di fede, l’espianto delle nostre radici, la negazione della nostra identità; noi denunciamo da tempo questa stessa malattia; dunque, noi non possiamo essere contro Putin e gli altri, perché difendono i nostri valori».

Ma il filosofo conservatore non ci sta e spiega perchè non regge questo impianto: «per­ché è parte dei nostri valori il principio che non possono essere imposti con la violen­za. Per ritrovare se stessa, l’Europa non ha bisogno dell’esercito di Putin. Il pa­triarca Kirill svela la sua catti­va coscienza: parla in nome di Dio, ma agisce da puntello del regime».

«Possibile che tanti sinceri creden­ti si lascino intrappolare da un uso così distorto della fe­de cristiana? La lotta contro la secolarizzazione è una bat­taglia culturale, da condurre con la fede, la predicazione, la testimonianza, la conver­sione. Le armi ci servono per difenderci quando siamo at­taccati», incalza ancora Pera.

Non manca una severa critica alla Lega: «Mi spiace che ora la Lega inclini a dar credito a Putin. […] Il disegno egemo­nico di Putin deve essere de­nunciato, fermato e battuto sul campo».

E una stilettata arriva anche sui posizionamenti in politica estera, Pera ricorda che Francia e Germania non possono essere l'”asse” con cui sostituire l’America.

«Che ci siano leader euro­pei che intendono allontanar­si dall’America per sostituirla come Paese guida, è vero e basta chiedere a Macron. Ma sono velleità che non mi con­vincono e non mi rassicura­no. Non ho intenzione di op­pormi agli interessi dell’Ame­rica per fare quelli della Fran­cia o della Germania. I gran­di e lungimiranti statisti euro­pei ci hanno già portati alla canna del gas russo.»

E a tal proposito Carioti gli chiede se la “svolta” atlantica di Giorgia lo abbia sorpreso.

«No, io la apprezzo – chiarisce subito – E mi auguro che abbia successo la sua decisione, davvero corag­giosa, di fare un partito libe­ralconservatore. Di certo, l’atlantismo fa parte del pro­gramma di un tale partito. Su dove sta la civiltà che dobbia­mo difendere non possono esserci dubbi».

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

9 Commenti

  1. Se l’UKRAINA e/o gli USA avessero PROCLAMATO SOLENNEMENTE che l’UKRAJNA NON ADERIRA’mai alla NATO, la pace avrebbe regnato indisturbata!!. Ma a loro non interessa la pace,solo annientare la Russia e perciò fanno ciò che sanno fare meglio, fare guerre o provocarle come in Ukrajna. Infatti, forniscono non proposte di pace,ma armamenti alle fazioni nazi al Governo che da anni bombarda Donbass e Lugansk autoproclamate repubbliche dopo la rivoluzione arancione, aggravando così la crisi. Da anni gli USA scatenano escalation di embarghi, sanzioni e guerre (bombe a Natale sul popolo serbo di Belgrado,nonché Libia, Kosovo, Irak,Afganistan, Siria, ecc,con migliaia di morti e milioni di profughi!!) per allargare NATO e armamenti . Violando gli accordi di Budapest, dal 2000 La NATO ha conquistato gli ex sovietici Polonia,R.Ceca, Bulgaria,Estonia, Lettonia, Lituania,Romania, Slovenia e da poco Macedonia, Montenegro,così avvicinandosi minacciosamente e provocatoriamente alla Russia. Con l’annessione alla NATO di Serbia, Moldova,Georgia, Ukraina, ora solo associati, completerebbero l’accerchiamento e l’assedio alla RUSSIA a ridosso dei suoi confini SW con armamenti e missili. Nel 1962 Gli USA del “pacifista”democratico” KENNEDY, fallita l’invasione di Cuba, con embargo e minacce di GUERRA atomica costrinsero l’URSS di Kruscev a ritirare i missili nucleari. Tutti lodammo Kennedy per lo scampato pericolo. E ora perché non riconoscere alla Russia lo stesso diritto di non avere missili ai propri confini? Ostracizzano i russi da eventi e consessi, perché si sa, gli USA sono i padroni del mondo e di tutto, e quando lo decidono loro, anche sport, cultura,arte,ecc, fanno politica. Hanno punito retroattivamente di 2 secoli persino il delizioso Ciajkosvkyi e il sommo Dostoievskji!!. Se ciò è amicizia e pacifismo!!Questa Russia,europea,anticomunista, democratica (Putin rieletto con 2 presidenziali), non ha mai minacciato nessuno, pazientemente ammonendo sui rischi della loro aggressività, né tantomeno l’Italia, che anzi si è assai giovata dei buoni rapporti. Noi non siamo nemici di nessuno nè dei Russi. Questa Russia non comunista ci serve da cuscinetto contro la CINA aggressiva ed egemonizzante. Certo,ora c’è crisi umanitaria, ma le tante scatenate da loro? Gli USA hanno bloccato l’allaccio in Germania del nuovo gasdotto russo NordStream2 che erogherebbe tanto gas da far precipitare i prezzi con enorme beneficio anche dell’Italia sempre a corto di energie e a buon mercato. Chi ci guadagna? Indovinate: gli idrocarburi dagli USA andati alle stelle!!!. Amo gli Usa e la sua civiltà, ma ora dissento dalla sua politica. E che ridere di DRAGHI,non eletto da nessuno, idolatrato da partiti e MEDIA, in preda a delirio di onnipotenza, il DON CHISCIOTTE che minaccia la guerra e “catastrofiche” sanzioni alla RUSSIA!!. mentre siede su un’Italietta ridotta da 60 anni di CSX a dipendere al 100% da tutti (manca persino il grano che era il ns forte!) , vietando l’utlizzo di ogni ns risorsa endogena, energia nucleare, giacimenti di idrocarburi,ecc. Forse non ha visto la benzina a €.2,399/lt e il grano a €.60/q (+100%)o forse non ha mai visto un distributore vero e proprio. Come minacciatori di sanzioni facciamo solo sbudellare dalle risate, ci minacciamo e ci sanzioniamo da soli. l’Italia farà a meno di grano, mais, benzina, cioè di cibo,energia, trasporti, riscaldamento, ecc, ma povera Russia che farà a meno di Facebook, Amazon, Google!! Solo paesi come USA, Cina, Russia e pochi altri possono fare sanzioni,addirittura guadagnando! Noi auspichiamo un mondo multipolare automoderantesi. E l’ITALIA? subito NEUTRALE!!!!

    • Sono d’accordo, bravissimo ! Pera cerca di riproporsi in politica, spera lo rifacciano Presidente del Senato o forse senatore a vita… quelli della sua generazione non li vogliamo più, sono stati capaci solo di rovinare l’Italia !

    • Gli anglosassoni vogliono difendersi dominando il mondo.
      La Guerra in Ucraina è servita a salvare Biden e Johnson dai guai interni. E’ servita e serve a dividere l’Europa Occidentale dalla Russia che se si dovessero unire sarebbero un pericoloso concorrente per loro e, infine, distruggere la Russia o asservirla per accerchiare la Cina che sta minacciando l’Australia.
      Noi, che non siamo anglosassoni, probabilmente siamo sacrificabili a questo disegno “divino” del Mondo Anglosassone. Non che gli altri siano meglio ma per noi è meglio che non ci sia un solo padrone del mondo, chiunque esso sia ma che ci sia concorrenza e la possibilità di essere ascoltati e valutati e non trattati come hanno fatto nbel corso della seconda guerra mondiale con i loro bombardamenti indiscriminati.
      Gallozzi Ferdinando

    • NOI NEUTRALI??
      E chi ci difenderebbe dall’invasione degli afro-asiatici??
      A noi servono alleati con cui combattere spalla a spalla e che abbiano le nostre stesse esigenze. Dobbiamo trovarli o indurli a sentire le nostre ragioni se vogliono il nostro aiuto.
      Chiunque ci possa dare una mano è il benvenuto, sia anche autorca o altro.
      Gallozzi Ferdinando

  2. Guarda Isabella che non è stato Pera a rovinare l’Italia, anzi Pera era diametralmente all’opposto delle scelte che sono state fatte dai nostri governi dal 1995 in poi. Ed ora quella disfatta peggiorando di anno in anno è giunta fino a noi, oggi. Ma la disfatta, se di questo vuoi parlare, è iniziata ancor prima, è iniziata dopo il boom economico del primo dopoguerra. Dal 1970 in poi con l’aumento del PCI, che dura tutt’ora con il PD e le sinistre in generale. Pera ed i conservatori, non centrano nulla.

  3. Si ma ,in soldoni,si deve anche “agire”!!Cioè tornare ad una sovranità del Popolo Italiano,ad una vera ,reale,concreta difesa dei Valori irrinunciabili ecc.
    Negli States non credo che gli attuali governanti siano tanto diversi da quelli perversi che gestiscono la UE.Capisco la Meloni che sta cercando di vincere alle elezioni non schierandosi ad una estrema destra per non “spaventare” l’elettorato.Ma oggi ,l’Occidente ,è completamente in mano alla gestione perversa dei liberal komunisti.Non ci sono compromessi.Si deve tornare indietro di tanto tempo se si vuole recuperare la Sovranità reale del Popolo Italiano!!!!.Pera è un moderato che va bene in un sistema democratico ,Oggi ne siamo fuori ed occorrono altri mezzi per uscirne….

    • L’Occidente è in mano ai liberal comunisti ma hanno una opposizione che in America denuncia brogli elettorali. Se vogliamo vincere questa che è una vera e propria guerra civile mondiale non possiamo prescindere dall’alleanza delle persone e politici a noi affini per idee. La battaglia principale si combatte in America e da essa dipenderà l’esito di questa guerra combattuta con l’economia, la frode, l’inganno, la censura, la forza delle armi.
      Anche Trump non è l’Ideale per noi ma non abbiamo di meglio. Se ci isoliamo finiamo in pasto di tutti e si spartiranno le nostre spoglie.
      Dobbiamo fare i conti con la realtà.

  4. Non c’é niente che non vada nell’occidente, salvo il sistema politico. Si rassegni chi ci crede ancora. Il sistema va cambiato altrimenti non usciremo piu dal pantano del ’68. Non ha mai funzionato neppure nelle terre in cui fu inventato. I fatti parlano chiaro. Il potere al popolo é un’utopia. Serve INVECE il rispetto per il popolo che si perde col potere.

  5. A quale America dovremmo allearci e, visti i rapporti di forza, assoggettarci??????
    L’America attuale è quella di Biden che è campione della “Cancel Culture” e della immigrazione infinità.
    E’ l’America che si consegna mani e piedi alle minoranza e ci si inginocchia di fronte chiedendo pedono
    per i nostri peccati, pronti a servire i nuovi padroni buoni che, loro si, ci tratteranno umanamente e ci faranno felici sotto il loro comando e il loro imperio.
    La Meloni è attaccabile da questa America per l’origine della sua ideologia ed è forse per questo che bada dov e mette i piedi??
    E Trump?? Lo ha dimenticato??
    Per quanto riguarda la Religione è meglio stendere un velo pietoso su come la imterpreta l’attuale Papa che è il meglio della “Cancel Culture” e massimo sponsor dell’invasione dell’Europa da parte di immigrati clandestini che non conosciamo e che ogni giorno vediamo compiere atti delittuosi e offensivi nei nostri confronti.
    Ma, l’attuale pontefice, ci invita in definitiva, ad arrenderci per non avere guai maggiori. E’ veramente questa la politica da seguire??
    A questo ci porta la nostra Fede??
    Una America forte ci fa gioco per contrastare l’ìasse Franco-tedesco che non è meno pericoloso di Putin vista la nostra storia che loro vedono come esempio di codardia e tradimento.
    Gallozzi Ferdinando

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,506FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati