Pirotecnici, Iannone (FDI): sostenere rivendicazioni della categoria

“Scenderò in piazza Montecitorio oggi pomeriggio al fianco delle associazioni dei pirotecnici che giustamente vogliono rappresentare al governo le loro gravi difficoltà di categoria. Le imprese pirotecniche italiane sono migliaia e distribuite su tutto il territorio nazionale, rappresentando un settore economico tutt’altro che marginale e a forte connotazione stagionale, con particolare concentrazione nel periodo intercorrente tra maggio e settembre, mesi durante i quali si registra il picco del fatturato, raggiungendo, per alcuni, la soglia del 90 per cento. Forte è la preoccupazione che gli spettacoli pirotecnici possano riprendere solo dal prossimo anno per la necessità del distanziamento sociale. Appare quanto mai attendibile ritenere che, in assenza di interventi mirati e tempestivi, la pirotecnia possa arrivare al collasso determinando la scomparsa non solo di un settore economicamente rilevante, ma anche la perdita di una forma d’arte che da sempre, regala momenti di gioia, stupore e meraviglia, grazie alle straordinarie competenze di tecnici e maestranze ad altissimo profilo di specializzazione. Il governo non può continuare ad ignorarli disperdendo risorse del decreto rilancio in misure che non rappresentano una priorità. Sosteniamo invece che sarebbe giusto dare risposte concrete alle rivendicazioni di tutti gli operatori del settore, a cominciare dall’annullamento o sostanziale riduzione di IMU, TARI e TASI per il periodo di obbligata inattività”.

E’ quanto dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,509FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati