Pmi. Ricchiuti (FdI): da FdI preoccupazione per decimazione silente. Governo agisca

“Nell’incontro con il presidente Draghi, come Fratelli d’Italia abbiamo espresso tutta la nostra preoccupazione sulla decimazione silente delle piccole imprese che rappresentano la spina dorsale del nostro Paese come evidenziato anche dall’Istat nell’ultima rilevazione. Abbiamo ribadito con forza le nostre richieste come la moratoria delle cartelle esattoriali e delle rate in scadenza nel mese di novembre, delle rottamazioni e del saldo e stralcio di tutti gli importi in sospeso. Altra richiesta portata al premier è stata l’abolizione del minimo contributivo per artigiani e commercianti che rappresenta una discriminazione rispetto ad altre categoria di lavoratori in quanto l’importo da versare è completamente sganciato dalla reale capacità contributiva. Ci auguriamo che, nonostante la litigiosità della maggioranza, almeno su questi punti si possa trovare un accordo. Non si tratta di piantare una bandiera di partito ma di non rendersi ignavi nei confronti di una realtà che sta travolgendo il nostro tessuto produttivo verso la quale sarà impossibile porvi rimedio senza un immediato intervento”.
Lo dichiara il viceresponsabile del Dipartimento Imprese e Mondi produttivi di Fratelli d’Italia, Lino Ricchiuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,388FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati