Ponte crollato. La Pietra (FdI): specchio del malgoverno della sinistra e di Conte

“Esprimo la mia vicinanza e di Fratelli d’Italia a chi è rimasto coinvolto nel crollo del ponte di Albiano, un asse strategico che collega la Sp70 con la Sp62, al confine tra Liguria e Toscana, e che era stato controllato non più tardi del 3 novembre scorso ed era stato dichiarato sicuro dall’Anas. Viene da chiedersi se, dopo il crollo del Ponte Morandi, il presidente Conte ed i ministri alle Infrastrutture che si sono succeduti abbiano proceduto ad una attenta e doverosa analisi della situazione nazionale e degli interventi urgenti da fare per mettere in sicurezza il sistema infrastrutturale della Toscana e dell’Italia tutta. Ma la prima considerazione va alle dichiarazioni di Renzi, che invoca lo sblocco dei cantieri. Qui non si tratta di sblocco. Il Pd è il principale responsabile della situazione di insicurezza e di pericolo delle strade da quando ha deciso di chiudere le province. Una scelta scellerata che ha portato e sta portando al disastro sia le strade e sia le scuole superiori ormai da anni abbandonate senza una serie manutenzione. L’auspicio è che il governo si renda conto della situazione attuale, visto che fino ad ora non se ne è ancora reso conto e che, anche in un’ottica di rilancio della Nazione, alla luce della grave situazione che stiamo vivendo, possa mettere in atto un programma di opere infrastrutturali capaci di rilanciare l’economia e mettere in sicurezza i nostri cittadini. Rendere sicure ed efficienti le nostre infrastrutture è un dovere ed una necessità, per proiettarci nel futuro con una visione che non sia solo e sempre subordinata a ‘conticini’ economici da terzo mondo, ma adeguata ad una sesta potenza mondiale quale è l’Italia”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati