Ponte Morandi. Pellegrino (FdI): inaccettabile esclusione di Autostrade e Spea da responsabilità civile

“È inaccettabile che, in merito al maxiprocesso del crollo del Ponte Morandi, Autostrade e Spea abbiano chiesto di essere escluse dalle responsabilità civili, anche se è stato ampiamente dimostrato che erano a conoscenza delle condizioni precarie del Ponte. In questo modo gli imputati uscirebbero dal processo con solo il patteggiamento di 30 milioni di euro e non è sicuramente questo il prezzo della vita delle 43 vittime che stavano attraversando il Ponte quel tragico giorno. Sarebbe l’ulteriore beffa dei Benetton, dopo aver scaricato già sui cittadini il costo dei 3 miliardi degli oneri compensativi, che pagheranno gli italiani con il pedaggio in autostrada. Inoltre, voglio esprime la mia vicinanza ai membri del comitato “Ricordo vittime ponte Morandi” ed alla portavoce Egle Possetti, dicendo loro di non arrendersi e di continuare a lottare affinché sia fatta giustizia. Fratelli d’Italia è dalla vostra parte, quella della verità.” – Così Cinzia Pellegrino, coordinatore nazionale del Dipartimento tutela Vittime di Fratelli d’Italia e candidata per il Senato nel collegio Lazio 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,735FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati