Ponte Morandi. Pellegrino (FdI): inaccettabile grande affare dei Benetton perpetrato su tragedia

“A quattro anni dal crollo per incuria e manutenzioni improntate al maxirisparmio, sul disastro del Ponte Morandi pesano non solo la tragica morte di 43 vittime innocenti ma anche la beffa con la quale i Benetton sono usciti ad oggi indenni da ogni responsabilità morale, penale ed economica.

Col favore dei due governi Conte e del governo Draghi, infatti, la tanto annunciata revoca della concessione non è mai avvenuta. Anzi, con una trattativa fatta violando il necessario passaggio in Parlamento, senza l’avvio di una regolare asta europea e in cambio di un assegno da favola, le concessioni sono passate direttamente alla cordata CDP-Blackstone-Macquarie. I vecchi proprietari hanno sborsato solo i 580 milioni necessari alla ricostruzione del ponte, mentre i 3 miliardi degli oneri compensativi, spostati sui bilanci futuri e in carico ai nuovi proprietari, saranno di fatto saldati con gli incassi di chi viaggia in autostrada.

Mentre i Benetton hanno fatto ancora una volta un grande affare grazie agli amici della sinistra al governo, saranno quindi i cittadini a pagare l’intero prezzo del disastro a suon di pedaggi.

Tutto questo è inaccettabile!”
Lo scrive in una nota Cinzia Pellegrino, Coordinatore nazionale del Dipartimento tutela Vittime di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,550FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati