Processo penale, Balboni (FdI): mancano riforme strutturali e la dialettica democratica è calpestata, FdI vota no

“Nella riforma del processo penale, come per quello civile, mancano le riforme strutturali e soprattutto è mancata la dialettica democratica del confronto parlamentare, con un Parlamento ridotto ad una scatola vuota a colpi di fiducia: per questo motivo Fratelli d’Italia esprime convintamente il proprio voto contrario alla riforma e a questo modo vergognoso di procedere”.
Lo afferma in dichiarazione di voto il senatore di Fratelli d’Italia Alberto Balboni, vicepresidente della commissione Giustizia.

“Non possiamo votare questo ibrido tra prescrizione e improcedibilità che si risolve in una amnistia di fatto – sottolinea Balboni – al governo dei migliori è mancato il coraggio di cancellare la riforma Bonafede e di tornare al regime precedente e l’unica cosa cui questa riforma giunge è la certezza dell’impunità: una toppa peggiore del buco”.

“Mancano le riforme strutturali – osserva Balboni – manca la riforma di quel privilegio medioevale che è la responsabilità civile dei magistrati, manca la riforma del Csm per far cessare la lottizzazione delle più alte cariche della magistratura, manca la separazione delle carriere tra pubblici ministeri e giudici che è l’unica garanzia di arrivare ad un processo giusto”.

“Fratelli d’Italia – conclude Balboni – è per la massima garanzia nel processo e rigore nell’esecuzione della pena, voi fate il contrario e per questo motivo ribadiamo il nostro no convinto alla vostra riforma”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati