Prof. Sapienza. Caretta (FdI): sentenza che concede pericolosa libertà di insulto

“Un giudice ha ritenuto che non ci sia né reato né offesa da parte della professoressa Di Cesare, che definì il ministro Lollobrigida “ministro neohitleriano”. Dopo aver ricordato con trasporto e commozione la scomparsa della brigatista Balzerani, amorevolmente definita “compagna Luna”, ora la professoressa Di Cesare ha un’altra medaglia “democratica” da appuntarsi. Conseguentemente quindi se qualcuno dicesse che questa è una sentenza nazicomunista che offende la dignità della persona, non commetterebbe né reato né offenderebbe il magistrato?”. 

È quanto dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia. 

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x