Qatar, Rampelli (VpC-FdI): nuova tangentopoli mascherata da accoglienza?

“Il timore di trovarci di fronte a un’altra tangentopoli è legittimo. Ha cambiato semplicemente forma: non più la ‘cresta’ su mega appalti da destinare a partiti o ad amministratori locali, ma promozione strumentale di un certo sistema di aiuti fino al punto di mortificare le tante associazioni e del terzo settore che svolgono da decenni una meritoria azione di sostegno agli ultimi.
Non siamo per fortuna tornati, almeno sembra, al finanziamento illecito, ma certo è che dall’affermazione del ‘compagno’ Buzzi, titolare della cooperativa sociale 29 Giugno (si fanno più soldi con gli immigrati che con la droga) a quella di Francesco Giorgi, compagno della vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili. La possibilità che le e le cooperative sociali possano essere beneficiari di affidamenti diretti da parte dell’amministrazione ( Comune-sindaco, prefettura, ministero) di fatto crea un sistema di potere personale che dev’essere stroncato così come dev’essere rafforzata la vigilanza sulle strutture di accoglienza. Alcune che ho personalmente visitato non solo erano stracolme di persone che vivevano in condizioni umilianti ma erano del tutto carenti di servizi, segno evidente di una totale mancanza di rispetto dei requisiti minimi e di una noncuranza da parte degli organi di vigilanza. L’accoglienza, soprattutto quando si manifesta nelle sue forze organizzate e sistemiche, non può essere uno strumento di crescita del Pil e di clientelismo per alcuni partiti”. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,074FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati