Righini (FdI): crisi pesca chiesto Consiglio Straordinario

“La crisi del comparto pesca rischia di essere irreversibile a livello nazionale ma alcune regioni come il Lazio con una forte vocazione a questa attività ne stanno già risentendo pesantemente. Ho chiesto pertanto un Consiglio Straordinario da tenersi nella prima data utile dopo le festività. Ringrazio i consiglieri del Centrodestra e del gruppo Misto, che hanno sottoscritto la mia richiesta. Un mix fatale sta annientando il settore, tra normative che risultano eccessivamente restrittive o comunque poco adeguate alla attuale congiuntura del mercato ittico, forte concorrenza di imprese estere, alti costi di gestione e manutenzione delle imbarcazioni, alle quali si somma la decisione del Ministero che in piena pandemia ha ridotto a sole 139 le giornate di pesca consentite. Tutte queste cause stanno mettendo fuori gioco molte aziende ittiche già limitate all’operatività, consentita attualmente a 3 miglia dalla costa, sempre lontano dalle isole e mai nelle aree Riserva. Ferma restando la massima attenzione alla tutela delle specie ittiche, ritengo sia urgente trovare un equilibrio tra sostenibilità ambientale e sostegno al tessuto socio economico.” Così in un comunicato Giancarlo Righini consigliere regionale del Lazio e vicepresidente della Commissione Regionale Agricoltura Ambiente del Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,636FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati