Romiti-Rossi-Lensi (FdI): Il PD livornese e la sua subcultura democratica e istituzionale

Negazionisti delle Foibe in azione in Consiglio, Il Democratico livornese e’ culturalmente arretrato e giustifica ideologicamente gli eccidi di massa perpetrati contro gli italiani dai partigiani titini

“Votare contro la Mozione che chiede l’intitolazione di un luogo in memoria di Norma Cossetto, una giovane studentessa italiana prima seviziata e violentata e poi gettata ancora viva nelle cavità carsiche, le Foibe, è un atto che denota una arretratezza democratica tale da minare il piano di confronto necessario tra maggioranza e opposizione” così affermano Fabrizio Rossi e Giacomo Lensi, rispettivamente Coordinatore Regionale e Presidente Provinciale di Fratelli d’ e Andrea Romiti capogruppo a – e continuano “Norma Cossetto nel 2005 è stata insignita dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, della Medaglia d’Oro al Merito Civile. A questa giovane martire italiana viene riconosciuto il più alto riconoscimento della nostra Nazione, ma 16 anni dopo, nella città che ha dato, oltretutto, i natali al Presidente Ciampi, il Democratico si rifiuta di dedicarle anche una sola strada”.

“In Consiglio Comunale si è assistito ad una brutta pagina storica politica di questa città, il Democratico livornese ha mostrato la propria mancanza culturale necessaria per sedere nelle istituzioni democratiche” – afferma il Capogruppo Romiti – “oltre al contrario, il ha anche vergognosamente cercato di giustificare i massacri nelle Foibe di migliaia di vittime italiane, ricordo che i numeri parlano di eccidi di massa di circa 5.000 e secondo altre fonti 11.000 italiani. La sinistra livornese dimostra di provare ancora odio verso gli italiani che hanno idee diverse dalle loro, tanto da poter giustificare atrocità abominevoli, lontane dall’essere umano”, “ Tra l’altro – ricorda il Presidente Provinciale di Fratelli d’ Lensi – “ lo scorso 10 febbraio, alla commemorazione dei martiri delle Foibe, tenutasi presso il cimitero della Misericordia di , né il Sindaco Salvetti, né alcun rappresentante del Comune è intervenuto, a riprova di quanto poco sensibili per la sinistra siano certi temi e certi eccidi”

Il Coordinatore Regionale conclude: “Non ci arrenderemo all’arroganza e Fratelli d’ organizzerà convegni e incontri a per raccontare le sofferenze degli esuli istriani e dalmati, è un dovere storico che abbiamo verso le migliaia di vittime innocenti italiane”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,582FansLike
5,577FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x