Ruspandini (FDI): dal Governo ci aspettavamo più coraggio

“Noi di Fratelli d’Italia crediamo che un piano di sviluppo infrastrutturale, che rimetta in moto la nostra economia, non sia più rinviabile.
Siamo preoccupati perché crediamo che questo decreto “sblocca cantieri” non basti. Consideriamo gli appalti pubblici e i cantieri, di cui è stato abbondantemente discusso, un’occasione fondamentale di sviluppo. La maggioranza ha indovinato il nome, evocativo, ma la vera lotta è anche culturale perché questo settore è ancora considerato un male endemico dove si annidano malaffare e privilegi, corruzione e degrado.
Ci saremmo aspettati maggiore coraggio dalla maggioranza: le misure proposte incidono poco e lasciano intatte questione irrisolte che rallentano in maniera esasperante la realizzazione delle opere. Bisogna intervenire sulla burocrazia nella fase autorizzativa delle opere. Eliminare gli ingiustificabili allungamenti dei tempi di messa a bando, di valutazione di approvazione, firme del contratto e pagamenti che paralizzano operatori economici e cittadini.
Questo decreto è incompleto e lascia che le opere pubbliche siano ingabbiate e mortificate dalla burocrazia. Ci impegneremo nel futuro con un “decreto spazza burocrazia”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,550FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati