. Petrucci e Belgiorno (): “Morta dopo 32 ore all’, la Usl faccia chiarezza”

“Inaccettabile che il marito abbia scoperto così il decesso”

“Lascia senza parole quanto accaduto nell’ di Prato alla signora Rosa. Come è possibile che una donna di 48 anni sia morta dopo aver passato 32 ore al Pronto soccorso? Occorre che la Usl Centro faccia chiarezza su quanto avvenuto e punisca i responsabili, nel caso in cui ce ne siano”. E’ quanto dichiarato da Diego Petrucci, Consigliere regionale di Fratelli d’Italia e membro della Commissione , e da Claudio Belgiorno, capogruppo in Consiglio comunale a Prato, dopo aver appreso della tragica morte di Rosa Audia all’interno del Pronto soccorso del Santo Stefano.

“La giustizia farà il suo corso ma l’episodio è già grave. Da quanto apprendiamo – spiegano gli esponenti del partito di – la donna sarebbe stata sottoposta a una radiografia e curata con antidolorifici. In un giorno e mezzo le avrebbero fatto solo una visita approfondita. Possiamo ancora parlare di eccellente ?”.

“Il marito – concludono Petrucci e Belgiorno – è venuto a sapere della morte della moglie, solo perché è andato di persona in . Perché nessuno ha avuto la premura di avvisarlo? La Usl territoriale dovrà rispondere anche su questo”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,350FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x