Sanità, Petrucci (FdI): “Non ci sono le condizioni, al momento, per confermare la fiducia alla dottoressa Briani alla guida della Sanità Pisana!”

“L’Azienda ospedaliera pisana come pensa di affrontare l’attuale incapacità di Pisa nell’attrarre specialisti medici di fama nazionale e internazionale? Inoltre, non sono ancora stati comunicati i tempi precisi del trasferimento del vecchio ospedale Santa Chiara nella nuova struttura a Cisanello”

“In Commissione regionale, stamani, è passata la conferma di Silvia Briani come direttore dell’Azienda ospedaliera pisana. Non ho partecipato al voto perché ci sono importanti questioni che rimangono senza risposta. Al momento non ci sono le condizioni per confermare la fiducia alla dottoressa Briani alla guida della Pisana!” dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità.

“Vorremmo sapere come l’Azienda ospedaliera pensa di affrontare l’attuale incapacità di Pisa nell’attrarre specialisti medici di fama nazionale e internazionale, come in passato lo sono stati i vari Pinchera o Mosca, Rizzo o Filipponi, tanto per citarne alcuni. Inoltre, non sono ancora stati comunicati i tempi precisi del trasferimento del vecchio ospedale Santa Chiara nella nuova struttura a Cisanello. E, poi, cosa intende fare l’Azienda ospedaliera pisana dell’area del vecchio Santa Chiara? Vorremmo delle risposte dalla direttrice Briani. La inviteremo al convegno che faremo a Pisa il prossimo 18 marzo insieme al Presidente della prima Commissione consiliare Maurizio Nerini” chiede Petrucci.

“Il convegno del 18 marzo risulterà determinante anche alla luce delle parole del Governatore Giani sull’ex Santa Chiara di qualche settimana fa, che non sciolgono la riserva sui tempi ma vorrebbero limitare le scelte comunali sull’area –sottolinea il capogruppo di in Consiglio comunale a Pisa, Maurizio Nerini- Vogliamo dire la nostra dal punto di vista urbanistico e da tempo sosteniamo che nel perimetro dell’ex ospedale vedremmo bene un Centro congressi di alto livello in un posto unico al mondo. Ci sono gli spazi per costruirlo coinvolgendo privato e pubblico, unica strada percorribile; mettendo insieme coloro che costruiscono il nuovo ospedale con le nostre eccellenze universitarie, salvando, inoltre, i manufatti di pregio che ci sono e che potrebbero diventare strutture ricettive di alta qualità al servizio della congressistica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,375FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati