Sanità, Petrucci (FdI): “Regione e Asl non hanno mantenuto gli impegni per l’ospedale di San Marcello. In questi anni il Pd ha smantellato l’ospedale”

“Vista la sfilata di assessori regionali di questi giorni potevano portare anche quello alla Sanità per chiederne conto! Non ci sono più endoscopia e diabetologia, così come non sono più presenti infettivologo, dermatologo e pneumologo. Non c’è traccia del previsto ambulatorio chirurgico, medici di emergenza/urgenza ridotti a 2”

Sopralluogo, stamani, all’ospedale di San Marcello Pistoiese da parte del Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità, e della consigliera comunale di Abetone-Cutigliano Deborah Rossi.

“Da sindaco firmai un protocollo con Regione e Asl Toscana Centro, era stato messo nero su bianco l’impegno a garantire e potenziare alcuni servizi all’ospedale di San Marcello. Cronoprogramma già disatteso quando ancora guidavo l’amministrazione di Abetone-Cutigliano ed è rimasto disatteso anche adesso che ho visitato il presidio sanitario da Consigliere regionale. Sono arrabbiatissimo con quei funzionari e dirigenti che negano l’evidenza e non rispettano gli impegni presi! Non solo non sono stati potenziati i servizi ma sono stati tagliati quelli che erano presenti nell’autunno del 2019. In questi anni il Pd ha smantellato l’ospedale. Vista la sfilata di assessori regionali di questi giorni potevano portare anche quello alla per chiederne conto!” dichiara il Consigliere Petrucci.

“Sono stati tagliati i servizi di endoscopia e la diabetologia, non ci sono più i servizi offerti dall’infettivologo, pneumologo, dermatologo. L’Asl si era impegnata a creare un ambulatorio chirurgico, investendo 100mila euro entro il marzo 2020: abbiamo appreso che i lavori sarebbero ancora in corso ma nessuno ci ha saputo dire quando ne è prevista la fine. Quando firmammo il protocollo con Regione e Asl, c’erano in servizio 6 medici dedicati all’emergenza/urgenza. Il protocollo impegnava a raddoppiare tali medici da dedicare a San Marcello: i medici, non solo non sono stati raddoppiati a 12, ma sono stati ridotti a 2! E nessuno ci venga a dire che questa è la conseguenza della pandemia, è vergognoso che si coprano gli errori, le scelte sbagliate nella toscana trincerandosi dietro il paravento dell’emergenza Covid -attacca Petrucci- Voglio ringraziare medici, infermieri, personale sanitario che quotidianamente si spendono per garantire i servizi, soprattutto nelle zone di montagna e periferiche, è grazie a loro che la toscana regge!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,125FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati