Sanità, Petrucci (FdI): “Riforma 118, stiamo con gli infermieri! Servono un’adeguata formazione e retribuzione salariale”

“Il cambio medico/infermiere è dettato soltanto da una motivazione economica”

“Sulla riforma del 118 stiamo con gli infermieri! Sosteniamo due richieste: un’adeguata formazione per il personale infermieristico che verrà assegnato al 118, ed un’altrettanta adeguata retribuzione salariale per quegli infermieri che verranno assegnati al servizio di emergenza/urgenza, un’indennità fissa per compensare le maggiori responsabilità con il taglio dei medici. Dato che il personale infermieristico, con la riforma, assumerà un ruolo ancora più centrale nelle operazioni di soccorso”. Lo dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, Componente della Commissione Sanità.

“Mancano i medici da assegnare al 118 e la Giunta regionale li sostituisce con gli infermieri. Ci saranno, perciò, sempre più ambulanze con infermieri a bordo: ma se fino a ieri su un’ambulanza c’era un medico ci sarà stato pure un motivo, no? –si domanda Petrucci- Si tratta di una riforma dettata dall’endemica carenza di medici, ed il cambio medico/infermiere viene fatto soltanto per una motivazione economica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,496FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati