Sanità. Torselli (FdI): “Il governatore minimizza, in Toscana abbiamo rischiato il commissariamento”

“Attendiamo il testo della prossima variazione di bilancio per valutare la natura della manovra”

“Il presidente della Regione Eugenio Giani per mesi ha detto che in Toscana non esisteva un buco di bilancio in sanità. Ha sempre minimizzato la questione evitando di chiamare il disavanzo con il suo nome. A quanto ammonta il buco non lo sappiamo, c’è chi parla di oltre 500 milioni. Fatto sta che la Toscana ha rischiato il commissariamento da parte del Governo.
Per noi, la situazione è sempre stata grave. E non crediamo che il disavanzo sia dovuto soltanto alle spese per la pandemia. Stiamo attendendo dall’estate scorsa che la Giunta ci spieghi che fine hanno fatto queste centinaia di milioni di euro.

Intanto il governatore e l’assessore hanno dato carta bianca alle Asl per rimodulare la spesa, insomma fare i tagli. E gli effetti si vedono visto che quotidianamente riceviamo segnalazioni di cittadini abbandonati dalla pubblica.

Per noi il sistema sanitario toscano deve essere riformato. Non garantisce un servizio adeguato e le sue risorse si perdono nei carrozzoni amministrativi. Come Estar, definita a più riprese dalla Corte dei Conti incapace di effettuare le economie di costo per le quali era nata.
Adesso, non ci rimane che attendere il testo della prossima variazione di bilancio per valutare nel dettaglio la natura della manovra”. Lo dichiara Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio regionale toscano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,361FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati