Sanità, Veneri (FdI): “La Regione proceda alla revisione della zona distretto Amiata Grossetana-Colline Metallifere-Grossetana per garantire al meglio la gestione dei servizi socio-sanitari”

“I cittadini lamentano numerosi disservizi, soprattutto riguardanti la carenza di personale, la mancanza di medici, sia di specialisti che di medicina generale, e il progressivo depotenziamento dell’Ospedale di Massa Marittima”

“La Regione Toscana stanzi le risorse necessarie per rafforzare la territoriale, soprattutto nelle aree disagiate e periferiche, montane e proceda, coinvolgendo le rappresentanze degli enti locali e la Commissione regionale Sanità, alla revisione della zona distretto Amiata Grossetana-Colline Metallifere per garantire al meglio la gestione dei servizi socio-sanitari”. Lo chiede con un ordine del giorno, collegato al Bilancio regionale 2022, il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri.

“La zona distretto “Amiata Grossetana – Colline Metallifere – Grossetana” risulta essere, per estensione territoriale, la più grande di tutta la Toscana. In tale distretto i cittadini lamentano numerosi disservizi, soprattutto riguardanti la carenza di personale, la mancanza di medici, sia di specialisti che di medicina generale, e il progressivo depotenziamento dell’Ospedale di Massa Marittima. Dopo 4 anni, la conformazione territoriale della zona distretto in questione necessita di un’accurata revisione” sottolinea Veneri.

“Si deve ritornare ad una dimensione più territoriale della toscana, più vicina alle esigenze delle persone. In questo periodo storico dominato dall’emergenza Covid, è opportuno prendere atto delle criticità e debolezze del sistema sanitario regionale, cercando soluzioni alternative che migliorino l’offerta e la celerità dei servizi dedicati ai cittadini di tutta la regione, soprattutto in relazione alle zone periferiche, montane, rurali. I disservizi vanno dalle liste di attesa smisuratamente lunghe alla carenza di personale medico e infermieristico, dall’eccessiva burocratizzazione alle inefficienti scelte in campo di informatizzazione, dallo svuotamento delle funzioni di molti ospedali ai disagi dei residenti nelle zone marginali” fa notare il Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Fabrizio Rossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,597FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati