Scandalo fondi UNICEF, Fratelli d’Italia passa ai fatti

Si è conclusa poco fa la conferenza Stampa al senato di Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d’Italia con Luca Ciriani, capogruppo di al Senato, Francesco Lollobrigida, capogruppo di FDI alla Camera e il senatore di FDI, Giovanbattista Fazzolari. Al centro delle comunicazioni alla stampa le proposte di miglioramento del cosiddetto Decreto “Salvini” su e sicurezza.

Questa settimana infatti, inizia l’iter parlamentare di discussione sul Decreto e Sicurezza proposto dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini che Fratelli d’Italia ha deciso di votare, tuttavia il partito della Meloni presenterà degli emendamenti che vadano a migliorarlo, rafforzarlo ed integrarlo.

Tra questi l’abolizione della norma “salva parenti” di Renzi al centro della bufera dello scandalo fondi UNICEF. I fatti sono noti: alcuni familiari di Renzi (il cognato e i suoi fratelli) sono accusati dalla procura di aver distolto 6,6 milioni di euro destinati ai bambini africani, ma il governo Gentiloni, con la riforma Orlando, negli ultimi giorni di attività, ha introdotto una norma in base alla quale per perseguire il reato di appropriazione indebita serve la querela di parte del danneggiato (in questo caso UNICEF). Peccato che Unicef abbia deciso di non querelare legando di fatto le mani ai magistrati. Tutto finito in cavalleria? Forse no, grazie a Fratelli d’Italia che ha presentato un emendamento al decreto sicurezza per cancellare la norma Orlando e far tornare il reato di appropriazione indebita procedibile d’ufficio.

Vedremo in parlamento chi voterà a favore e chi contro.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,411FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati