Scuola. Bucalo (FdI): per inclusione non basta inserire in classe studente straniero

“Le intenzioni del ministro Valditara non erano di creare divisioni o altro quanto piuttosto di garantire una reale inclusione e soprattutto il diritto allo studio di tutti gli studenti compresi quelli stranieri. Per questo è inutile fare polemiche e facendo finta di non guardare la realtà: inserire in classe un ragazzino che non conosce la lingua italiana non è vera inclusione. Quindi, è necessario prevedere un supporto, un potenziamento della lingua italiana per questi ragazzi. Soltanto così sarà possibile garantire una vera inclusione e raggiungere l'obiettivo di essere alla pari in classe”.

Lo dichiara la senatrice di Fratelli d'Italia, Ella Bucalo, componente della Commissione e del e vice responsabile del Dipartimento Istruzione del partito.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x