Scuola, Fantozzi (FdI): “Basta finestre aperte, la Provincia di Lucca faccia come quella di Arezzo e installi purificatori o impianti di aerazione nelle scuole”

“E’ dimostrato che il sovraffollamento e la scarsa aerazione delle aule scolastiche aumentano il rischio di contrarre il Covid. Il Consiglio regionale ha approvato la mozione di Fratelli d’Italia che impegna la Regione a trovare risorse per installare impianti di aerazione nelle scuole”

“Il ritorno a scuola, anche nella provincia di Lucca, si è rivelato un percorso ad ostacoli con tante assenze tra professori e studenti, e ricorso alla Dad. Abbiamo raccolto anche segnalazioni di genitori che riferiscono che i loro figli, stipati in classi troppo piccole e con sistemi di condizionamento inappropriato, sono costretti durante le lezioni ad aprire più volte le finestre per garantire il ricambio dell’aria. La Provincia di Arezzo, ad esempio, doterà tutte le classi degli istituti scolastici superiori di purificatori in grado di distruggere i batteri al 99%. Anche la Provincia di Lucca installi impianti di aerazione nelle scuole! Ricordiamo che il Consiglio regionale ha approvato la mozione di Fratelli d’Italia che impegna la Regione a trovare risorse per installare impianti di aerazione negli istituti scolastici, così come ha fatto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli. E’ dimostrato che il sovraffollamento e la scarsa aerazione delle aule scolastiche aumentano il rischio di contrarre il Covid, per evitare la Dad e garantire la sicurezza e la socialità dei ragazzi si deve investire sull’aerazione meccanica nelle classi” sottolinea il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, Presidente della Commissione d’inchiesta sulla pandemia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,664FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati