Siccità, Capecchi (FdI): “Dichiarata l’emergenza regionale, anche Giani finalmente si è accorto del problema!”

“Da giorni enti Locali, categorie economiche e operatori stavano lanciando appelli alla Regione. L’Autorità idrica ha spiegato che sono già 300mila i toscani che rischiano, a vari livelli, una riduzione del servizio tra le 12 e le 24 ore”.

“Bene che Giani abbia dichiarato lo stato di emergenza regionale per la siccità, meno bene che l’abbia dichiarato in estremo ritardo a fronte di una situazione ormai chiara da giorni. Enti locali, Categorie economiche, operatori e cittadini avevano infatti sollecitato a più riprese un intervento della Regione. In Commissione l’Autorità idrica Toscana ha spiegato che sono già 300mila i toscani che rischiano a vari livelli la riduzione dell’acqua” dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alessandro Capecchi, vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio.

“Più tranquilla, invece, la situazione nell’area metropolitana fiorentina grazie alla presenza dell’invaso di Bilancino pieno al 92% e nell’aretino dove è presente l’invaso di Montedoglio. Invasi che si possono però parzialmente svuotare nel corso delle prossime settimane visto che garantiscono il deflusso minimo vitale per fiumi e torrenti. Il rischio vero per i grandi agglomerati sarà, quindi, tra settembre e ottobre, con il rientro dalle ferie e la ripresa a pieno ritmo delle attività economiche, se non ci saranno importanti precipitazioni -fa notare Capecchi- L’attuale emergenza riguarda in primis l’agricoltura e le coltivazioni, e poi le zone costiere più soggette ai flussi turistici. L’emergenza dichiarata da varie regioni pone, inevitabilmente, sul tavolo del Governo l’urgenza di emettere un provvedimento a livello nazionale per cercare di scongiurare un autunno difficile, e mettere in campo quegli interventi strutturali troppe volte rinviati”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,960FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati