Sicurezza, Balboni (FdI): niente inseguimento polstrada per violazione all’alt ma solo annotazione targa, interrogazione a Lamorgese

“Sembra che pochi giorni fa i vertici della Polizia Stradale della Lombardia abbiano diramato una disposizione per ‘consigliare fortemente’ che le pattuglie, nel caso di inseguimento di autovetture che non abbiano rispettato l’intimazione all’alt debbano limitarsi semplicemente ad annotare il numero di targa e diramare ad altre pattuglie i dati del veicolo al fine di rintracciarlo. Tale ‘consiglio’ viene sostanziato in base ad una lunga elencazione delle numerose conseguenze penali, amministrative, disciplinari, erariali in cui gli agenti potrebbero incorrere nel caso in cui il tentativo di bloccare i fuggitivi dovesse provocare danni. E’ sconcertante che gli agenti della Polizia Stradale, come del resto quelli di tutte le altre Forze dell’Ordine, debbano preoccuparsi sempre più delle conseguenze legate connesse all’adempimento del loro dovere anziché di assicurare i delinquenti alla giustizia. Assistiamo ad un continuo stillicidio di misure volte a demoralizzare le nostre Forze dell’Ordine che hanno come conseguenza immediata quella di convincere i malviventi che ormai lo Stato ha abdicato al suo compito garantendo loro una sostanziale impunità. Ho presentato un’interrogazione urgente al ministro Lamorgese per chiederle se non ritenga che sia giunto il momento di restituire dignità e autorevolezza alle nostre Forze dell’Ordine”.

E’ quanto dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Alberto Balboni, responsabile nazionale del Dipartimento Sicurezza e Legalità del partito e vicepresidente della Commissione di Palazzo Madama.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,377FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati