Amatrice, 4 anni dopo: Vietato Dimenticare

Son passati oramai 4 anni da quel giorno maledetto in cui l’Italia centrale tremò, scossa da una calamità naturale i cui segni sono tangibili ancora oggi. Son passati 4 anni da quando si promise di avviare la ricostruzione di una realtà, quella di Amatrice e dei territori contigui, provata dallo scatenarsi della potenza della terra.
Son passati 4 anni e tutt’ora, in quel microcosmo colpito da tanta sciagura, c’è ancora molto da fare, c’è ancora molto da ricostruire. E’ necessario che – al di là delle tante belle parole di circostanza, al di là del levarsi ossequiosamente il cappello di fronte alla malasorte – le istituzioni raccolgano il grido di dolore di molti.

Perchè oltre al ricordare le vittime di quel terribile terremoto, vanno ricordati anche quelli che son rimasti. Non solo. Vanno aiutati. Si pensi agli sfollati, si pensi alle attività produttive che hanno conosciuto l’onta dell’abbandono da parte dello Stato e dei suoi governi, si pensi alle risposte concrete che sono state cercate senza essere ottenute.

E’ necessario che lo Stato sia presente, che lo Stato colmi gli enormi ritardi dettati da una burocrazia pachidermica, che lo Stato sostenga quelle popolazioni, le loro attività economiche e lavorative, serve che lo Stato dia realmente agli abitanti del centro Italia, vittime del dolore del lutto, eroi coraggiosi della rinascita, la possibilità di tornare a vivere e lavorare nei propri territori.

In questa direzione va l’appello accorato lanciato da , nella speranza di spronare questo Governo a non dimenticare uomini e donne sopravvissuti alla sciagura. “Non possiamo e non vogliamo dimenticare, continuiamo a batterci affinché non si spengano i riflettori sulla ricostruzione”.

Che non si spengano davvero: si renda onore a chi non c’è più costruendo un domani radioso per chi è rimasto, affinché si possa dire che l’Italia è realmente a fianco delle sue genti.

 

Nello Simonelli
Nello Simonelli
Nello Simonelli nasce ad Avezzano (AQ) il 26 novembre 1988. Sin da bambino interessato a tutto ciò che verte intorno al mondo del giornalismo e della scrittura, si laurea in giurisprudenza all’Università degli Studi di Teramo nel 2014, per poi dedicarsi ad attività che spaziano dal teatro alla dirigenza sportiva, dedicandosi ad ulteriori studi nel ramo del marketing e della comunicazione oltre che del diritto sportivo. Lavora presso lo Studio Legale Simonelli di Avezzano, è responsabile del circolo cittadino di Nazione Futura, scrive per diverse testate locali, nella Marsica ed in Abruzzo, e di approfondimento politico e sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

17,822FansLike
3,691FollowersFollow

Leggi anche

L’omofobia? Se targata “islam” allora va bene.

La sinistra ha un modo originale di difendere i diritti delle minoranze, così tanto originale che è al limite della comprensione. O meglio, potremmo...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

L’omofobia? Se targata “islam” allora va bene.

La sinistra ha un modo originale di difendere i diritti delle minoranze, così tanto originale che è al limite della comprensione. O meglio, potremmo...

Referendum, Conte spiega all’Italia come votare. Livello di liberta’: Pyongyang

Apprendiamo oggi, da Rai Uno, che domenica 13 settembre, a una settimana dal voto per il referendum sul taglio o meno dei parlamentari, il...

Willy Monteiro, vittima di una società sbagliata che esalta la delinquenza

Nella giornata di ieri, nel comune di Colleferro, alla periferia di Roma, un ragazzo di 21 anni, Willy Monteiro Duarte, è stato ucciso a...

La Ciclabile del ponte sullo Stretto. Non ci resta che piangere.

“Abbiamo istituito una commissione per capire quale è lo strumento migliore per collegare la Sicilia alla Calabria. Per collegarle su ferro, su strada e...