“Non bastano quattro anni di promesse, rinvii e passarelle. Non bastano nove provvedimenti legislativi nei quali si poteva, ma non si è voluto fare. Non bastano le chiare proposte di Fratelli d’Italia e dei sindaci del ‘cratere’ per far partire la ricostruzione, tutti ignobilmente ignorati. Dal Presidente grillino Coltorti, apprendiamo che su impulso del Presidente Conte è stato istituito un tavolo di confronto per le aree colpite dal e nel quale sarebbero rappresentate tutte le regioni interessate, ad eccezione del . Una dimenticanza grave, così come grave è il mancato coinvolgimento delle opposizioni: contrariamente ai richiami buonisti alla collaborazione del Presidente del Consiglio, ancora una volta va in scena l’arroganza di chi si crede ‘unto dal Signore’. La strategia di Conte sulla ricostruzione è chiara ed è in linea con quella di e : ‘Anche oggi dei terremotati ce ne occuperemo domani'”.
Lo dichiara Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia.
Roma, 5 agosto 2020