Sismabonus, Liris (FdI): dopo il 2016 sblocco anche per cratere 2009

“Dopo un lungo lavoro portato avanti a tutti i livelli istituzionali, a dimostrazione dell'efficacia della filiera , oggi portiamo a casa una prima, seppur parziale, risposta per la prosecuzione dei lavori del edilizio nelle aree colpite dal sisma 2009, frutto anche del costante ascolto e confronto con le imprese, e che fa seguito al risultato raggiunto per il cratere 2016/17 per il quale, insieme al commissario Castelli, abbiamo appostato 300 milioni di euro”.

È il commento del senatore di Fratelli d'Italia Guido Liris all'imminente perfezionamento di un plafond da 100 milioni di euro che sarà messo a disposizione da Bper banca.

“Desidero ringraziare tutti gli attori che, ciascuno nel proprio ruolo, hanno contribuito a questo risultato – a partire dal consigliere Livio Vittorini in rappresentanza del Comune dell'Aquila che ha portato un contributo anche in virtù delle sue competenze professionali – che voglio considerare come il primo di una serie per la quale, dal canto mio, continuerò a impegnarmi per il bene del nostro territorio, consapevole che a beneficiarne non saranno solo le imprese, che hanno subito una brusca battuta d'arresto con grossi rischi per la loro tenuta, ma anche le famiglie e l'intero sistema socio-economico locale”.

“Allo stesso tempo, è opportuno ricordare come l'intesa sia stata resa possibile proprio grazie al mantenimento del superbonus e dell'istituto dello sconto in fattura fino al 31 dicembre 2025 per gli interventi di riparazione ovvero sostituzione edilizia dle patrimonio immobiliare danneggiato dal sisma del 2009, che abbiamo ottenuto in sede parlamentare”, conclude Liris

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x