Santa Sofia, la Grecia attacca la Turchia: provocazione per Occidente civilizzato.

113 views

La trasformazione di Santa Sofia in una moschea e’ una provocazione per l’Occidente e per l’intero mondo civilizzato. Lo ha dichiarato il portavoce governativo greco, Stelios Petsas – ripreso dall’Agenzia di Stampa NOVA – tornando oggi a criticare la Turchia per quanto avvenuto lo scorso venerdi’ 24 luglio a Istanbul. Il portavoce ellenico e’ quindi tornato sulle tensioni nel Mediterraneo orientale definendo “illegali” le esplorazioni energetiche annunciate da Ankara vicino a Castelorsso, in un’area sotto sovranita’ greca. Petsas ha precisato che la nave Oruc Reis e’ comunque rimasta ancorata al porto turco di Antalyia, mentre anche le imbarcazioni militari di Ankara sono rientrate in patria. “Continuiamo a monitorare la situazione con prontezza e determinazione”, ha dichiarato il portavoce.

La Grecia fara’ “tutto il necessario” per difendere i propri diritti sovrani in risposta ai piani della Turchia di procedere con le perforazioni energetiche a sud delle isole greche nel Mediterraneo orientale, ha dichiarato nei giorni scorsi il portavoce governativo di Atene, Stelios Petsas, mentre il premier Kyriakos Mitsotakis ha incontrato i leader dei partiti parlamentari per aggiornarli sulle tensioni con Ankara. “Il governo sta sottolineando a tutti i partiti che la Grecia non accettera’ una violazione dei suoi diritti sovrani e fara’ tutto quanto e’ necessario per difendere i suoi diritti sovrani”, ha affermato il portavoce. La Turchia ha diffuso la scorsa settimana un avviso ai naviganti per informare sul prossimo inizio di attivita’ esplorative in un’area compresa tra Cipro e Creta da parte dell’unita’ navale Oruc Reis.

La Grecia ha diffuso un segnale di avviso ai naviganti, Navtex, in risposta quello emesso nella serata di martedi’ 21 luglio da Ankara riguardo attivita’ esplorative di unita’ navali turche in un tratto di mare compreso tra le isole di Cipro e di Creta. Il Navtex diffuso dalla Grecia, dalla stazione di Iraklio a Creta, definisce “non autorizzato” l’avviso emesso in precedenza dalla Turchia: “Tutti i naviganti sono invitati a non rispettare il Navtex (turco)”, si legge nell’avviso diramato dalla Grecia. Il ministero degli Esteri di Atene ha criticato nelle scorse ore il Navtex inviato da Ankara evidenziando che in questo modo la Turchia “persiste nella violazione della legalita’ internazionale”. Atene ha evidenziato come, a differenza da quanto sostenuto da Ankara, il tratto di mare incluso nel Navtex e’ parte della piattaforma continentale greca e l’avviso turco “rappresenta un’escalation delle tensioni nella nostra regione”. Il ministero degli Esteri ellenico ha inoltre fatto sapere che l’ambasciata greca ad Ankara ha inviato una nota di protesta alla diplomazia di Ankara: “Richiamiamo la Turchia a cessare immediatamente le sue attivita’ illegali, che violano i nostri diritti sovrani e minacciano la pace e la sicurezza nella regione”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,849FollowersFollow

Leggi anche

Secondo il “sultano” Erdogan “nessun musulmano può essere un terrorista”

Il presidente islamista turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato mercoledì scorso che "nessun musulmano può essere un terrorista" perché solo le persone "dal cuore...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Secondo il “sultano” Erdogan “nessun musulmano può essere un terrorista”

Il presidente islamista turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato mercoledì scorso che "nessun musulmano può essere un terrorista" perché solo le persone "dal cuore...

Pro-aborto. Vandalizzate statue di Papa Giovanni Paolo II e Reagan in Polonia.

Le statue dell'ex presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan e di Papa Giovanni Paolo II sono state vandalizzate in Polonia nei giorni scorsi, con...

Il Pakistan chiede a Facebook di censurare islamofobia, altrimenti ci sarà radicalizzazione

Caro signor Zuckerbcrg, Vi scrivo per attirare la vostra attenzione sulla crescente islamofobia che sta incoraggiando l'odio, l'estremismo e la violenza in tutto il mondo...

La Francia chiude la moschea di Parigi che ha condiviso la Fatwa contro l’insegnante decapitato

Il ministro dell'Interno francese Gérald Darmanin ha annunciato la chiusura della moschea che ha condiviso il video della fatwa contro Samuel Paty per aver...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x