Solidarietà all’Ucraina. Missione umanitaria promossa dalla Fondazione Alleanza Nazionale

Roma-Medyka-Korczowa, 25-28 marzo 2022 Attrezzature mediche, coperte e alimenti ai centri di accoglienza in Polonia e 100 profughi accompagnati in Italia

Il Presidente della fondazione Alleanza Nazionale, avv. Sen. Giuseppe Valentino, e il Presidente del Comitato nazionale sen. Ignazio La Russa, su indicazione del Comitato Esecutivo della Fondazione stessa, hanno promosso una missione umanitaria di solidarietà con i profughi dall’Ucraina.

Questa missione denominata “SOLIDARIETÀ ALL’UCRAINA”, finanziata e organizzata direttamente dalla Fondazione, prevede l’invio di tre pullman da Roma fino ai centri di accoglienza dei profughi collocati vicino ai valichi di frontiera tra la Polonia e l’Ucraina di Medyka e di Korczowa. Questi pullmann partiranno da Roma venerdì 25 e arriveranno a destinazione portando ai centri di accoglienza medicinali, coperte e generi di prima necessità. Poi torneranno a Roma lunedì 28 portando 100 profughi ucraini che vogliono raggiungere l’Italia.

La missione sarà guidata in prima persona da due membri del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione AN, l’on. Gianni Alemanno e il dott. Antonio Giordano, e sarà composta da 15 volontari con una equipe medica e un giornalista del Secolo d’Italia.

In Polonia la missione porterà gli aiuti e raccoglierà i profughi al Centro di accoglienza italiano per rifugiati ucraini nella città di Przemysl (valico di Medyka) – gestito dal Raggruppamento operativo Emergenze in collaborazione l’I.N.S.F.O. – e al Centro di accoglienza Hala Kijowska (valico di Korczowa).

Sono stati presi anche accordi di collaborazione anche con la ucraina “Ulyana Kuzyk Charitable Foundation” che porterà ai pullman famiglie di profughi raccolti direttamente in Ucraina e a cui saranno donati dalla Fondazione AN dei defibrillatori specificatamente richiesti.

Tutte le operazioni sono state concordate con la Protezione Civile del Lazio, che accoglierà i profughi all’hub Acea Ostiense di Roma, dove saranno svolti gli adempimenti burocratici e sanitari necessari per l’ingresso nei centri di prima accoglienza, mentre la Fondazione AN si occuperà di accompagnare le persone che hanno una propria autonoma destinazione in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,353FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati