Sport. Marcheschi (FdI): arresto Rosario D’Onofrio desta sconcerto, un danno a credibilità mondo del calcio

“La notizia dell’arresto di Rosario D’Onofrio, fino a sabato scorso procuratore capo dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri), desta sconcerto. E’ accusato dalla Guardia di Finanza di far parte di una rete che distribuiva grandi quantità di droga tra Spagna e Italia. Secondo alcune intercettazioni avrebbe avuto un ruolo anche in azioni intimidatorie e violente. D’Onofrio è stato fermato a Milano nell’ambito di un’inchiesta che ha coinvolto circa 40 persone, 39 delle quali attualmente in carcere. E crea stupore il fatto che D’Onofrio abbia fatto carriera nell’AIA nonostante fosse già ai domiciliari per traffico di stupefacenti. L’assoluta discrezionalità e la mancanza di trasparenza nella selezione di ruoli così importanti determinano danni irreparabili alla credibilità del mondo del calcio e dello sport, in generale. Mi chiedo come sia possibile che accadano fatti così vergognosi. Attendiamo risposte urgenti dagli organi competenti”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Paolo Marcheschi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,340FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati