Sr71, Veneri (FdI): “E’ necessaria una messa in sicurezza strutturale e definitiva. Vanno limitati gli incidenti e decongestionato il traffico”

Mozione del Consigliere regionale di Fratelli d’Italia. “La Regione, assieme a Anas, Comuni interessati e Provincia di Arezzo, deve provvedere alla realizzazione di interventi strutturali. La Sr71 è tra le strade più pericolose con un alto numero di incidenti mortali”

“La Regione Toscana si confronti con Anas, Comuni interessati e Provincia di Arezzo per attuare con urgenza una messa in sicurezza strutturale e definitiva della Sr71, strada regionale Umbro Casentinese Romagnola, soprattutto nei tratti in prossimità dei centri abitati, per limitare l’alto numero di incidenti ed il congestionamento del traffico che da anni danneggia residenti e lavoratori”. Lo chiede con una mozione il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri. Atto firmato anche dal consigliere Alessandro Capecchi, componente della Commissione Ambiente, Territorio e Mobilità.

“La Regione deve valutare l’opportunità di aumentare le risorse finanziarie messe a disposizione fino ad oggi per gli interventi sulla Sr71, per migliorare il livello di sicurezza della strada. Deve attivarsi presso il Governo affinché le risorse del Pnrr o del Fondo complementare possano essere utilizzate anche per finanziare le opere infrastrutturali urgenti toscane in generale, e gli interventi sulla Sr71 in particolare -sottolinea Veneri- Stiamo parlando di un’arteria di collegamento importantissima per il centro Italia, in quanto collega Montefiascone, in provincia di Viterbo, con Ravenna, superando l’Appennino tosco-romagnolo attraverso il Passo dei Mandrioli. Rappresenta un’infrastruttura centrale per il territorio aretino e raccoglie la maggior parte del traffico da e verso Arezzo. Costruita nel 1928, necessita urgentemente di un ammodernamento e rinnovamento strutturale per uniformarsi agli standard di sicurezza odierni”.

“Da anni arrivano segnalazioni da parte dei cittadini, estremamente preoccupati per lo stato di manutenzione e la pericolosità della Sr71, sulla quale si verificano frequenti incidenti, spesso mortali. Secondo i dati della Prefettura di Arezzo, la Sr71 è tra le strade più pericolose –ricorda il Consigliere Veneri- I residenti dei centri abitati attraversati dalla strada regionale chiedono da tempo il rifacimento del manto stradale, della segnaletica e dell’illuminazione. Recentemente si è costituito un Comitato spontaneo di residenti nelle frazioni e nei paesi della Valdichiana e del Casentino per denunciare i rischi connessi alla pericolosità della strada a causa del traffico perennemente congestionato, dello stato di manutenzione, e del frequente attraversamento di animali selvatici. Nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale di Castiglion Fiorentino ha ribadito che, nonostante alcuni interventi realizzati sulla Sr71, una larga parte delle criticità è rimasta irrisolta. Il Comune è preoccupato per il mancato inserimento nel piano triennale delle opere pubbliche regionali della variante all’arteria stradale, afflitta da un flusso di traffico giornaliero sempre più pesante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,394FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati