Stati generali. Fazzolari (FdI): Conte cita Keynes ma non lo ha capito: ‘nel lungo periodo siamo tutti morti’

“Giuseppe Conte cita Keynes, ma evidentemente non lo ha mai letto o non lo ha capito. Conte dice che, seguendo quanto diceva Keynes, vuole fare programmi a medio e lungo periodo partendo dall’oggi. Peccato che una delle frasi più celebri di John Maynard Keynes sia: ‘Nel lungo periodo siamo tutti morti’. Frase che calza perfettamente per denunciare l’inconcludenza di Conte e del suo governo. Alle imprese, ai lavoratori e alle famiglie italiane servono azioni immediate, non chiacchiere. E come saprebbe Conte se avesse letto e capito Keynes, raggiungere un equilibrio economico nel lungo periodo non è utilissimo se nel frattempo il nostro sistema è collassato e siamo (economicamente) ‘tutti morti'”.

È quanto dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, responsabile nazionale del programma di FdI, commentando quanto dichiarato dal presidente del Consiglio nel corso dell’incontro con le associazioni imprenditoriali agli Stati generali dell’economia.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,515FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati