Strage di Bologna: Foti (FdI), verità giudiziaria è verità

“È un dovere morale e politico ricordare gli 85 morti e gli oltre 200 feriti dell'atto terroristico compiuto il 2 agosto del 1980 alla stazione di Bologna. Il gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia, nella piena consapevolezza che non può il trascorrere del tempo lenire il dolore, e' vicino alle famiglie delle vittime e ai sopravvissuti. La verità giudiziaria e' la verità, non una verità, e dalla stessa – oltre alle condanne comminate – emergono depistaggi di chi anziché servire lo Stato, come da giuramento, lo tradirono. Ciò detto, il lavoro delle Istituzioni per diradare le ombre che ancora oggi, a distanza di 43 anni, avvolgono una delle stragi più dolorose e sanguinarie della nostra Nazione, deve proseguire con sempre maggiore determinazione. Su questa, come su altre stragi che hanno segnato il nostro Paese, è necessario disporre del più vasto patrimonio documentale e informativo esistente, ma in molti casi di difficile, quando non impossibile, accesso. Bene ha fatto il ad accelerare e velocizzare il versamento degli atti declassificati all'Archivio centrale dello Stato, con ciò rendendoli più facilmente consultabili, completando la desecretazione avviata dai Governi precedenti”.
Così, in una nota, Tommaso Foti, capogruppo di Fratelli d'Italia alla .

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x