TAV. Torselli e Cellai (FdI): “ e Nardella smettano di raccontare barzellette. La Foster non e’ una stazione per i treni ma per gli autobus”

“E non facciamo l’ennesimo regalo a RFI: no ai fondi del Recovery per il people mover”

e smettano di raccontare barzellette e abbiano la decenza di dire la verità ai fiorentini. La stazione Foster e il sottoattraversamento a Campo di Marte non risolveranno i problemi delle linee regionali che arrivano a Santa Maria Novella e, tantomeno, renderanno la città maggiormente collegata al resto del Paese. Abbiano il coraggio di ammettere che i governi di centrosinistra hanno investito più di un miliardo e mezzo di euro in un progetto assurdo e che non porterà alcun vantaggio ai cittadini. Ci opporremo con ogni mezzo qualora i fondi del Fund fossero davvero destinati alla progettazione del people mover tra la stazione Foster e Santa Maria Novella. Sia chiaro: quei servono a realizzare opere che facciano l’interesse dei cittadini, non a far risparmiare dei a ”. E’ la dichiarazione di Francesco Torselli e Jacopo Cellai, rispettivamente capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale e Consigliere comunale a Firenze.

“Soltanto 5 anni fa – spiegano gli esponenti del partito di – il sindaco definiva la Foster un’ ‘inspiegabile’. Ora il primo cittadino ha cambiato idea ma il progetto continua ad avere gli stessi identici problemi e le stesse evidenti criticità che lui stesso sottolineava nel 2016. La Foster sarà un vero paradosso: Firenze diventerà l’unica città al mondo ad avere una stazione ferroviaria che ospiterà autobus. Pare una barzelletta ma è proprio così. Si stima che alla Foster arriveranno, al giorno, circa 4mila passeggeri dell’Alta Velocità contro 700 pullman che potranno parcheggiarvi. Vi sembra una stazione pensata per i treni o per gli autobus? L’utenza principale della Foster non sarà costituita dai passeggeri dei treni AV ma da quelli degli autobus! Invitiamo e a spiegarci per quale motivo un cittadino dovrebbe scegliere un treno AV che arriva alla Foster anziché a Santa Maria Novella. E’ chiaro che gli utenti preferiranno un servizio ferroviario che li fa arrivare più vicino al centro”.

“Infine – concludono Torselli e Cellai – il presidente della Regione dovrebbe smettere di raccontare la storiella per cui il progetto risolverà i problemi dei pendolari. Sappiamo che il problema è dovuto al collo di bottiglia che si crea tra Rovezzano e Campo di Marte, dove i treni regionali devono fermarsi per dare la precedenza agli AV. Ebbene, il sottoattraversamento previsto non cambierà assolutamente niente e i pendolari non avranno alcun vantaggio”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,195FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x