Telefonia, Capecchi (FdI): “Indennizzo per i residenti di Spedaletto per i disagi subiti dagli operatori telefonici!”

“Presenteremo un’interrogazione all’assessore Ciuoffo, serve un intervento strutturale e definitivo per risolvere disservizi di anni. I residenti di Spedaletto, alla luce dei ripetuti guasti alla linea telefonica fissa, finiscono per essere isolati dato che la zona non è servita dalla linea mobile”

“Inviteremo i residenti di Spedaletto a fare richiesta di indennizzo, tramite Corecom, per i disagi subiti dagli operatori telefonici!”. Lo propone il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Alessandro Capecchi.

“Lo prevede la normativa della Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Gli indennizzi si applicano nella definizione amministrativa delle controversie fra utenti e operatori davanti ai Corecom, ovvero dopo che è stato fatto il tentativo obbligatorio di conciliazione e sono proporzionati alla gravità dei disservizi provocati agli utenti da parte degli operatori di comunicazione elettronica. Non è giusto che questi cittadini continuino a pagare un servizio che non funziona! -sottolinea Capecchi- Presenteremo anche un’interrogazione all’assessore Ciuoffo, per sapere quali misure abbia messo in campo la Regione visto che aveva annunciato un maxi piano di intervento sulle linee telefoniche. Serve un intervento strutturale e definitivo per risolvere disservizi di anni. I residenti di Spedaletto, alla luce dei ripetuti guasti alla linea telefonica fissa, finiscono per essere isolati dato che la zona non è servita dalla linea mobile. E’ inutile lanciare progetti ad effetto come quello dei “Custodi della montagna” se, poi, si lasciano isolati interi paesi e frazioni, come nel caso di Spedaletto!”

“Abbiamo iniziato ad occuparci del caso di Spedaletto dal 28 giugno 2021 –ricordano il Consigliere regionale di Fdi- Da quel momento, sono state fatte almeno due note di sollecito di intervento agli uffici regionali competenti oltre che un accesso atti per approfondire gli interventi eseguiti sul luogo dagli operatori della telefonia. Per non parlare delle segnalazione fatte dai singoli utenti agli operatori telefonici ed allo stesso Difensore civico. L’operatore Tim, in risposta ad una nota, annunciò la possibilità di posare un nuovo armadio RL completo di Onu Cab per migliorare il segnale, intervento che avrebbe dovuto essere compiuto entro il 2021. Siamo a maggio 2022, e assistiamo ad un nuovo totale black-out. Ci rivolgeremo nuovamente al Corecom affinché solleciti la compagnia telefonica a intervenire per riparare l’ennesimo guasto ma soprattutto per sistemare i cavi telefonici, la linea corre a terra e può essere danneggiata da animali selvatici e fenomeni atmosferici”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,357FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati