Tempesta perfetta in arrivo su Di Maio: la base grillina in subbuglio

“Siamo tutti a termine, anche Di Maio”. A pronunciare questa sentenza è Gregorio De Falco, ve lo ricordate? Il comandante che dalla Capitaneria di Porto intimava a Schettino di tornare a bordo della Costa Concordia che stava affondando? Ebbene, per un paio di parole urlate a gran voce (Torni a bordo, cazzo!), De Falco divenne una sorta di eroe nazionale, anche se non si comprende bene perché. Probabilmente perché, mentre faceva il suo lavoro, poté godere del confronto ravvicinato con il pusillanime Schettino. Grazie a tutta la pubblicità che gli arrivò da quella notte tragica, De Falco ha poi ricevuto l’offerta di candidarsi per i 5stelle, che lui ha colto al volo, per ritrovarsi in meno che non si dica, in Parlamento.

E oggi, udite… udite…, il comandante De Falco – ma forse è più giusto dire “il senatore De Falco” – lo ritroviamo addirittura nella fronda grillina contro Di Maio e quelle posizioni leghiste che parte del Movimento non digerisce. Con lui, a menare la grancassa, anche la biologa Elena Fattori, che non si fa intimorire dalla minaccia di essere espulsa, cosa che in altri tempi in seno al Movimento avveniva con facilità estrema. Per Elena espellere i dissidenti vuol dire dare segnali di debolezza, come se all’interno dei 5stelle si elaborassero pensieri così sottili. De Falco, invece, pare non abbia dato soddisfazione al sottosegretario Stefano Buffagni che a Radio Capital, a domanda aveva risposto: “Conoscendo De Falco, penso si dimetterà e tornerà al suo lavoro”.  Probabilmente, il lupo di mare ha già messo in conto quella che è più di una possibilità, visto tra l’altro l’accoppiata “limite 2 mandati e dirigenza grillina capace di cambiare le regole a piacere dall’oggi al domani.” Del resto, De Falco l’ha pure detto in coda a  un suo comizio, quando ha provocato : “Non sarò io a dire a di Maio “che fai, mi cacci”?” Facendo il verso alla famosa diatriba Fini-Berlusconi.

Ma cosa ha innescato tutte queste tensioni? Qualcuno risponderà la manovra finanziaria e il discutibile reddito di cittadinanza, altri diranno il decreto sicurezza, e altri ancora risponderanno le modifiche alla prescrizione che il Movimento 5stelle ha ora tirato fuori come un coniglio dal cilindro, ma basta leggere queste ultime due righe per comprendere che sono davvero tante le problematiche che dividono la Lega dal Movimento 5 stelle e, del resto, come potrebbe essere altrimenti.

Sembra che in Italia tutti, a cominciare da e Di Maio abbiano dimenticato che le due formazioni hanno fatto campagna elettorale una contro l’altra, e con toni e modi il più delle volte parecchio bruschi. Quindi, che improvvisamente fosse scoppiata la  pace, che tutti i disaccordi fossero evaporati, e che i due gruppi politici avessero trovato una linea comune, sarebbe stata utopia. Perciò a noi popolo fuori dalle auguste stanze, non resta che stare vedere cosa accadrà. Se resisterà la voglia di potere e di governo e, in un modo o nell’altro, cedendo ognuno qualcosa, Lega e 5stelle troveranno una sintesi o se, alla fine, dopo qualche schermaglia protratta nel tempo, andranno tutti a casa in attesa di nuove elezioni. Tanto più che da sondaggi diffusi, attualmente il centrodestra starebbe oltre il 47%, e questo potrebbe davvero ingolosire non poco

RK Montanari
RK Montanarihttps://www.lavocedelpatriota.it
Viaggiatrice instancabile, appassionata di fantasy, innamorata della sua Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

17,820FansLike
3,686FollowersFollow

Leggi anche

Voto, Giorgia Meloni: italiani hanno possibilità di cambiare destino della Nazione

Fino alle 23.00 di oggi e domani dalle 7.00 alle 15.00, tanti italiani avranno la possibilità di cambiare il destino del proprio territorio e...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Voto, Giorgia Meloni: italiani hanno possibilità di cambiare destino della Nazione

Fino alle 23.00 di oggi e domani dalle 7.00 alle 15.00, tanti italiani avranno la possibilità di cambiare il destino del proprio territorio e...

Disastro Di Stefano. Nuova figuraccia per il sottosegretario grillino agli Esteri

Scambia la 53esima edizione del meeting dell'ASEAN per il numero degli stati che lo compongono: 10 e non 53. Così, Manlio Di Stefano, dopo...

Clientelismo sinistro. Emiliano firma assunzioni in campagna elettorale.

Mancano due giorni all’election day, all’interno di una tornata elettorale che potrà stravolgere ulteriormente gli equilibri di potere in alcune Regioni storicamente rosse, e...

Meloni: sinistra bugiarda e spaventata dal voto. Sfido Zingaretti e Gualtieri.

"Una sinistra bugiarda e spaventata dal risultato del prossimo lunedì continua a dire che non avremmo proposte da dare agli italiani. Sfido pubblicamente Nicola...