Terza corsia A11, Capecchi (FdI): “Bene lo sblocco dei cantieri, ma vanno realizzati quanto prima anche l’Asse dei vivai ed il casello di Pistoia est”

“Dovrà essere calibrato il cantiere della Terza corsia con la viabilità ordinaria della Piana, sia per quanto riguarda il trasporto privato e pubblico che per quanto concerne la movimentazione delle merci in ambito vivaistico e non solo”.

“Come Destra politica abbiamo sempre creduto nell’ammodernamento delle infrastrutture toscane e per questo abbiamo sostenuto, sin dal 2006, la realizzazione della Terza corsia dell’A11 ossia da quando, dai banchi dell’opposizione, votammo un documento congiunto tra il consiglio comunale e consiglio provinciale di Pistoia in relazione al piano regionale di sviluppo dell’epoca. Adesso, dopo 16 anni, sembra che si sia nelle condizioni di partire finalmente con i cantieri ma per il nostro territorio dovranno essere affrontate quanto prima due questioni: la realizzazione di tutte le opere connesse, a cominciare dall’Assi dei vivai, e la realizzazione del casello di Pistoia est in località Badia a Pacciana. Nonché il ribaltamento di via del Casello a sud con la realizzazione della nuova rotatoria che si colleghi con la variante della Bonellina. Senza dimenticare le prescrizioni date nel momento in cui è stato siglato l’accordo nell’ambito della Conferenza dei servizi, visto che si tratta di un territorio fragile come dimostrato anche dai recenti eventi meteorologici. Occorre realizzare un adeguato sistema di trattenimento delle acque per la superficie ulteriormente impermeabilizzata dalla costruzione della Terza corsia ed un sistema di drenaggio da mantenere nel corso del tempo” dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alessandro Capecchi, vicepresidente della Commissione Infrastrutture e Trasporti.

“Dovrà essere calibrato bene il cantiere della Terza corsia e delle opere connesse con la viabilità ordinaria della Piana, sia per quanto riguarda il trasporto privato e pubblico, sia per quanto concerne la movimentazione delle merci in ambito vivaistico e non solo. Ci sono, infatti, ben 7 ponti che attraversano trasversalmente l’autostrada, nel territorio del comune di Pistoia, e questi passaggi, con l’avanzamento del cantiere, dovranno essere progressivamente interrotti –sottolinea Capecchi- E’ estremamente positivo che si parta con i lavori nel 2023 visto che nel progetto la cantierizzazione complessiva ammonta a 40 mesi, ossia la durata dei lavori è prevista in circa 3 anni e mezzo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,063FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati