Timori per Taiwan mentre la Cina getta le basi per la propria “operazione militare speciale”

Xi Jinping firma una direttiva che consente l'uso "non bellico" dell'esercito, una tattica simile a quella utilizzata dalla Russia prima che invadesse l'Ucraina.

Il presidente cinese Xi Jinping ha firmato una direttiva che consente l’uso “non bellico” dell’esercito – sollevando preoccupazioni che potrebbe aprire la strada a un’invasione di Taiwan che sarebbe etichettata come “operazione militare speciale” invece di una guerra, proprio come la Russia ha fatto in Ucraina .

La direttiva, che entrerà in vigore mercoledì, fornisce “la base giuridica per le truppe per svolgere operazioni militari diverse dalla guerra”, hanno riferito i media statali.

L’agenzia di stampa Xinhua non ha pubblicato l’ordine per intero, ma ha affermato che il documento mira a mantenere “la sovranità nazionale … stabilità regionale e regolamentare l’organizzazione e l’attuazione di operazioni militari non belliche” insieme a obiettivi come fornire soccorsi in caso di calamità e aiuti umanitari all’estero.

La mossa arriva tra le crescenti tensioni con Taiwan , una democrazia autogovernata che la Cina vede come una provincia separatista. Il Partito Comunista al governo cinese non ha mai governato Taiwan, ma Xi, che sta cercando un terzo mandato senza precedenti , ha fatto della dichiarata “riunificazione” della Cina con Taiwan una parte della sua missione pubblica.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,495FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati