Todde-Catalini (GN-AS): anche a Roma i ragazzi di Gioventù Nazionale non possono manifestare

A seguito dei deliranti articoli di Repubblica degli ultimi due giorni, il Presidente di Roma Francesco Todde e il responsabile di Azione Studentesca Roma Andrea Catalini dichiarano il loro sgomento e denunciano i continui attacchi alla libertà d'espressione dei militanti di GN nelle scuole romane.

Todde-Catalini: “Dopo improbabili interpretazioni di normalissime “Z” sui nostri striscioni, la tragicomica macchina del fango di Repubblica si scaglia ancora contro di noi a distanza di meno di 24 ore. Nella mattinata del 27 marzo un nostro militante del liceo Plinio Seniore ha dovuto, per l'ennesima volta, reagire con la sola resistenza passiva a un attacco a del materiale che rappresenta uno strumento di propaganda per il nostro movimento. Vedendo dei militanti di estrema sinistra -probabilmente gli stessi che da mesi minacciano e insultano attraverso vigliacche scritte i nostri militanti all'interno di quella scuola- intenti a strappare i manifesti di Azione Studentesca, il militante si è imposto tra loro e il nostro materiale con il suo corpo. Senza alzare le mani, senza spintonare in alcun modo, senza mettere le mani al collo come questi venditori di carta straccia vorrebbero raccontare.
Abbiamo materiale audiovisivo a supportare tutto ciò, probabilmente lo stesso che è giunto a Repubblica che nonostante ciò ha deciso di mentire senza pudore e sulla pelle di militanti con cui, se veramente ha a cuore la democrazia di questa Nazione, dovrebbe semmai solidarizzare”

“Le vecchie abitudini sono dure a morire” Continuano Todde e Catalini “Come abbiamo visto più volte attraverso tutta la penisola, nelle scuole e nelle università, la sinistra ha un problema con l'ascoltare le idee degli altri e il rispondere con le sue. Non abbiamo mai lanciato contromanistazioni per impedire lo svolgimento di altre, non abbiamo mai avuto paura di rispondere alle proposte della sinistra. Noi rispondiamo alle idee con altre idee, alla distruzione con la costruzione, e loro?
Sarà forse per questo che il nostro movimento convince sempre più giovani, lo vediamo negli organi di rappresentanza studentesca: da tre anni Azione Studentesca detiene la presidenza delle Consulte degli studenti del lazio e dell'organo nazionale che riunisce le consulte studentesche di tutta Italia.”

“I nostri militanti continueranno a non fare passi indietro, arriverà prima il giorno in cui i collettivi se ne faranno una ragione del giorno in cui noi molleremo.” Concludono Francesco Todde e Andrea Catalini

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x