venerdì, Agosto 14, 2020

Torna l’attenzione sul seminario di Halki, baluardo dei cristiano ortodossi in Turchia

La campagna internazionale che si protrae da tempo per la riapertura della più antica scuola teologica di Istanbul potrebbe subire risvolti importanti proprio in questi giorni. Infatti, questa settimana il primo ministro greco Tsipras affronterà un viaggio diplomatico di due giorni in Turchia, il che probabilmente riporterà al centro del dibattito internazionale il tema della riapertura del seminario di Halki. E tutto ciò risulta ancora più rilevante se considerata l’attuale situazione critica turca.

Ma che cosa è e quale è la storia di questa istituzione che si è ritrovata al centro dell’attenzione degli ultimi anni?

Halki è la storica scuola teologica del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, nata nel 1844 e situata nell’isola di Halki, una più grandi nel Mar di Marmara, visibile dalle coste di Istanbul in una giornata di sole. La storica biblioteca conteneva più di 120.000 libri, diari e manoscritti, che hanno aiutato molti dei numerosi alumni, cristiani ortodossi provenienti da ogni parte del mondo, a diventare arcivescovi, vescovi, ma anche rinomati studiosi a livello accademico. Poco più di un secolo dopo, nel 1971, la scuola viene chiusa perché giudicata anticostituzionale in riferimento alla nuova costituzione turca del 1961. Ad oggi, tuttavia, non è stata fornita alcuna ragione ufficiale per cui non è ancora concessa la riapertura di tale seminario.

Negli anni, la società civile turca e la comunità internazionale hanno insistentemente chiesto la riapertura della scuola teologica ortodossa. Basti pensare che, a partire da Carter, ogni presidente degli Stati Uniti ha fatto presente tale questione ai vari leader turchi.

In particolare, possiamo ricordare ciò che è stato espresso da Barack Obama durante un discorso al parlamento turco: “La libertà di religione e di espressione porta a una società civile vibrante e forte che rafforza lo Stato, ed è questo il motivo per cui passi come la riapertura del Seminario di Halki invieranno un segnale così importante in Turchia e oltre. Un impegno duraturo per lo stato di diritto è l’unico modo per ottenere la sicurezza che viene dalla giustizia per tutte le persone “.

Dunque, se Tsipras decidesse durante il suo soggiorno di questi giorni di portare avanti il tema della riapertura di Halki ciò offrirebbe senza dubbio anche un importante sostegno ai pochi cristiani ortodossi dimenticati lasciati in Turchia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

17,726FansLike
3,562FollowersFollow

Leggi anche

Cinema: a settembre il sequel di “Shugaley”, raccontera’ cosa sta succedendo in Libia

Mentre l’Europa e gran parte del mondo erano alle prese con il lockdown, i processi geopolitici già in atto hanno continuato a dispiegarsi senza...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Cinema: a settembre il sequel di “Shugaley”, raccontera’ cosa sta succedendo in Libia

Mentre l’Europa e gran parte del mondo erano alle prese con il lockdown, i processi geopolitici già in atto hanno continuato a dispiegarsi senza...

Trump firma ordine che protegge i lavoratori americani dalla sostituzione con stranieri.

Il Presidente Trump ha firmato nella giornata di ieri un ordine esecutivo per proteggere i posti di lavoro americani dalla manodopera straniera. Trump è intervenuto...

Santa Sofia, la Grecia attacca la Turchia: provocazione per Occidente civilizzato.

La trasformazione di Santa Sofia in una moschea e' una provocazione per l'Occidente e per l'intero mondo civilizzato. Lo ha dichiarato il portavoce governativo...

Trump abbassa il prezzo dei farmaci firmando tre ordini esecutivi. Big Pharma nel panico.

Il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump ha firmato quattro ordini esecutivi volti a ridurre l’alto costo dei farmaci da prescrizione negli Stati...