TPL, (FdI): Regione Toscana non da’ risposte alla vigilia della riapertura delle scuole

“La Regione pretende che siano gli altri a trovare soluzioni a problemi che non hanno creato ma anzi hanno subìto. Mancano pochi giorni al rientro a scuola con una presenza al 100 per cento ma al momento non ci sono ancora le condizioni che garantiscano un pubblico efficiente e sicuro per tutti gli studenti. Le aziende non sono in grado di far fronte ad un servizio come quello che l’ sanitaria richiede”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio .

“Il vincolo sul pubblico locale è al 50 per cento, non è cambiato – sottolinea La Pietra – questo vuol dire che rispetto ad una presenza totale degli studenti, il numero degli autobus deve necessariamente raddoppiare. Non mi risulta che le aziende abbiamo uomini, mezzi e disponibilità economiche per farsi carico di un problema come questo e neppure mi risulta che si possa derogare alle norme che tutelano la come il distanziamento. La Regione può farci sapere come intende intervenire? Può dirci come pensa di garantire agli studenti un posto certo e sicuro sull’autobus? Come saranno organizzate le corse? Come saranno organizzati gli spostamenti verso gli istituti scolastici?”.

“Il sistema dei trasporti e le aziende che lo hanno sempre gestito in devono essere messe in condizioni di rispondere nel migliore dei modi al servizio – conclude La Pietra – la Regione deve assumersi la responsabilità di garantire agli studenti e alle famiglie il maggior livello di possibile e questo non può essere abbandonando le ad una pianificazione che deve trovare riparo nell’intervento pubblico”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,215FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x